La settima stagione de Il Paradiso delle Signore 7 va in onda dal lunedì al venerdì alle ore 16:05 sulla prima rete Rai e sulla piattaforma streaming RaiPlay. Gli spoiler dello sceneggiato per le puntate da lunedì 19 a venerdì 23 settembre evidenziano che Roberto Landi (Filippo Scarafia) verrà a conoscenza della ricerca di un impiego da parte di Gemma Zanatta (Gaia Bavaro), così ne parlerà al proprietario Vittorio Conti (Alessandro Tersigni). Il pubblicitario proporrà all'amico che siano le Veneri a votare se far reintegrare o meno la cavallerizza del Circolo tra le commesse del grande magazzino milanese.

La figlia di Veronica (Valentina Bartolo), quindi, sarà reintegrata al Paradiso ma la stessa farà presente di aver trovato già un altro lavoro, menzogna che sarà prontamente scoperta dal patrigno Ezio Colombo (Massimo Poggio) che la convincerà a tornare in atelier. L'omosessualità di Roberto, però, prossimamente potrebbe venire alla luce e il pubblicitario rischiare di finire dietro le sbarre.

Filippo Scarafia: 'Roberto commette un reato'

Negli anni '60 in Italia non c'era la stessa libertà d'espressione e pensiero sulla quale possiamo fare affidamento ai giorni nostri, così l'omosessualità non soltanto era condannata moralmente ma costituiva un vero reato.

Durante una recente intervista, Filippo Scarafia ha parlato di Roberto Landi ne Il Paradiso delle Signore 7 asserendo che il suo personaggio uscirà un po' più allo scoperto, in quanto verrà a contatto con chi conoscerà il suo segreto.

Inizialmente - ha aggiunto l'attore italiano - Landi dovrà fare i conti con la paura e, successivamente, col coraggio di affrontare le proprie scelte.

Scarafia ha concluso dicendo che, nella soap opera, ci sarà tanta carne al fuoco e sarà una delle stagioni più ricche riguardo il personaggio che interpreta.

Roberto rischierebbe di finire in galera a causa della sua omosessualità

A conoscere il segreto di Roberto Landi, almeno sino alla scorsa stagione, erano davvero in pochi ma, stando alle parole dell'attore, la sua omosessualità potrebbe essere scoperta da chi la utilizzerebbe per fini poco nobili, come denunciare il pubblicitario alle autorità.

Qualora ciò dovesse concretizzarsi, Roberto potrebbe quasi sicuramente contare sul supporto morale degli amici Vittorio e Anna Imbriani (Giulia Vecchio), i quali sarebbero propensi ad aiutarlo in ogni modo pur di evitare il peggio.

Landi, quindi, potrebbe finire in prigione a causa della sua omosessualità e chissà che non sia la new entry Tancredi Di Sant'Erasmo (Massimiliano Davoli) a difenderlo in tribunale nelle vesti di avvocato.