In Italia grazie alla scienza l'età media si sta alzando ogni anno di più e la speranza di vita aumenta progressivamente, tuttavia lo Stato non ha i mezzi economici necessari per far fronte al gran numero di anziani che ci saranno nel paese nel giro di qualche anno. Per tutelarsi dai rischi di una sempre meno probabile pensione decorosa, è nata l'idea delle polizze Long Term Care, create per tutelare chi si ammala gravemente e non è più autosufficiente. L'assicurazione garantisce il pagamento delle spese mediche oppure il versamento di una retta periodica che consenta l'autosufficienza in caso di perdita della stessa. Queste polizze vanno stipulate quando non si è troppo anziani e negli ultimi anni ne sono sorte parecchie, proprio in considerazione dell'aumento dell'età media della popolazione.

Come scegliere la polizza Long Term Care giusta

Questo tipo di polizze sono divise tra quelle a vita intera o a vita temporanea. Le polizze a vita intera prevedono il pagamento del premio fino al momento in cui si verifichi la non autosufficienza; da allora sarà la compagnia assicurativa a versare una rendita. Le polizze a vita temporanea prevedono un pagamento per un periodo di tempo prefissato e la copertura, come quelle nel caso di vita intera, dura per tutta la vita e da quando l'assicurato perde lo stato di autosufficienza. Alcune compagnie coprono l'assicurato solamente in caso di malattia, rimborsando le spese mediche entro i limiti di un massimale previsto alla stipula del contratto. In alcuni casi prevedono una rendita solo se si perde l'autosufficienza. Per tutte le assicurazioni il pagamento della rendita alla persona diventata non autosufficiente è riconosciuto solamente in caso di gravi infortuni o malattie organiche documentate.

La gravità della patologia deve essere di un certo livello, ad esempio il morbo di Parkinson, il morbo di Alzheimer, o altre gravi infermità che pregiudichino l'autosufficienza della persona. Per documentare la non autosufficienza alcune assicurazioni richiedono solo il certificato del medico curante ed altre esigono ulteriori prove più specifiche. In virtù dell’aspettativa media di vita in continua crescita, il premio annuale può essere ridimensionato col tempo e in questo caso l'assicurato ha diritto di essere informato con un preavviso di almeno 45 giorni. Le coperture assicurative si possono detrarre fiscalmente. #polizze assicurative