Una tragedia è stata sfiorata nella regione Calabria ed in particolare nella provincia di Cosenza. Qui infatti un ragazzo è stato arrestato per aver tentato di uccidere un suo rivale in amore. L'aggressore ha solo 21 anni mentre la vittima appena 19. Vediamo tutti i dettagli che sono emersi in seguito alla ricostruzione delle forze dell'ordine intervenute sul posto.

21enne tenta di accoltellare rivale in amore

Il tutto è accaduto nella serata del 15 giugno a Rossano. Due ragazzi stavano litigando in maniera molto accesa tanto da richiedere l'intervento delle forze dell'ordine. Il tutto è accaduto su Viale De Rosis a Rossano Scalo.

Pubblicità
Pubblicità

I poliziotti hanno fermato un ragazzo di ventuno anni, M.A., mentre era in corso una colluttazione con un ragazzo di 19 anni, P.D. L'aggressore lo considerava un suo rivale in amore. Secondo le indagini che hanno svolto gli agenti della polizia di stato, i contrasti tra i due andavano avanti da diverso tempo per un intreccio di relazioni affettive tra con due ragazze di Rossano stesso.

Il ventunenne ieri sera aveva dato appuntamento al giovane forse per chiarire la situazione. Dapprima lo ha tamponato con la vettura e poi è sceso dalla macchina ed ha estratto un coltello da cucina con una lama lunga ben 25 centimetri. Il diciannovenne è stato colpito nella zona frontale del cranio e anche all'altezza dell'ascella sinistra. La tragedia è stata evitata proprio grazie all'arrivo della polizia che li ha prontamente fermati.

Pubblicità

Il ventunenne è stato condotto in commissariato ed è stato arrestato.

Altra aggressione poco tempo fa

Sempre un'aggressione è stata registrata a Cosenza poco tempo addietro. In particolare un uomo aveva aggredito la sua convivente alla stazione di Paola e l'aveva poi lasciata dolorante a terra. L'uomo è stato arrestato per maltrattamenti proprio mentre tentava di darsi alla fuga. Ulteriori dettagli su queste tristi vicende di cronaca emergeranno senza dubbio nelle prossime ore. Per saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto segui in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo.  #Cronaca Cosenza #cronaca nera