Jonah Reider è un ragazzo come tanti altri, un ragazzo che crede nelle proprie capacità, che si impegna quotidianamente per realizzare piccoli grandi sogni. Ha 21 anni, è nato e cresciuto a Newton, Massachusetts. Studia sociologia ed economia ma ha da sempre una passione: cucinare per sé e per gli amici.

Pubblicità

Così, quasi per gioco, ha deciso di investire su quello che fino a poco più di un mese fa era soltanto un semplice hobby. Ha trasformato la sua stanza all'interno del campus della Columbia University, ha comprato un tavolo e quattro sedie rendendo ancora più familiare un ambiente dall'atmosfera unica. Et voilà; serve altro per creare uno dei ristoranti più trendy di New York? Soltanto dell'ottimo cibo!

5 stelle sul portale di Yelp

A detta dei media americani però, dal New Yorker al Slate, passando per il Columbia Spectator, il rischio di rimanere insoddisfatti non esiste.

Pubblicità

A dimostrarlo non soltanto le migliaia di prenotazioni di medici, avvocati, direttori di riviste, studenti e persone comuni, ma anche e soprattutto le cinque stelle sul portale di recensioni Yelp (una sorta di TripAdvisor). 

ll ristorante si chiama Pith ed è aperto quattro sere a settimana: il martedì, il giovedì, il venerdì e il sabato. Qui è possibile gustare una cucina americana moderna, nulla di sofisticato, ma bensì sostanzioso, elaborato e buono.

Pubblicità

Le pietanze sono preparate nella cucina in comune all’interno del dormitorio dove si trasformano prodotti semplici, quali sedano, carote e noci, in capolavori squisiti. Per il momento Jonah non vuole guadagnare soldi; è anche per questo motivo che i prezzi sono molto competitivi: si paga soltanto il costo per gli ingredienti (circa 15-20 dollari a persona, per cinque-otto portate).

Ciò che spinge Johan in questa curiosa avventura è la passione, costantemente alimentata dalla continua voglia di divertirsi, dal desiderio di conoscere nuove persone, di confrontarsi e di parlare con loro, e naturalmente la voglia di misurare quotidianamente le proprie capacità sperimentando sempre nuove ricette.  #Lavoro giovani