Lo scrittore e chef newyorchese Anthony Bourdain, volto televisivo in molte tv nazionali, è oggi attore di un progetto che vedrà coinvolte le cucine di tutto il mondo in un enorme food market nella città di New York, più precisamente nell’isola di Manhattan sulle sponde del fiume Hudson

Il luogo scelto per la collocazione del food market vanta una lunga storia mercantile. Affacciato sul fiume Hudson, il Pier 57 di Manhattan per tutto il Novecento ha accolto le navi mercantili di una società che si occupava di trasporti transatlantici e, appena dopo l’incendio, le imbarcazioni che provenivano dalle rotte commerciali nordamericane, sudamericane ed europee della Grace Line. 

Il progetto Bourdain Market

Il Bourdain Market, che prende nome dal suo maggior investitore, sarà frutto dei progetti portati avanti dallo studio vincitore dell’appalto Young Woo & Associates, anche loro con sede a New York City, e dei designer Roman & Williams, per gli interni dei primi due piani del grande spazio.

Pubblicità
Pubblicità

Il concorso era stato indetto nel 2009, con lo scopo di riqualificare l’area con un edificio di tipo culturale. Più di 14.000 metri quadrati, per un totale di circa 60 milioni di dollari, sono pronti ora a diventare lo spazio più grande di New York dedicato alle cucine etniche, allo street food e ai dolci. Un modello commerciale non inedito se si pensa dei Market Hall europei in cui è possibile passeggiare, acquistare e mangiare al contempo. Naturalmente lo stesso Anthony Bourdain aprirà all’interno del Mall un locale dedicato alle sue passioni e alla sua cucina. 

Commercio, cultura, relax

 Cento chioschi non bastano per arricchire il nuovo centro di arte culinaria. Sorgeranno uffici per dipendenti Google e uno spazio gestito direttamente dal Tribeca Film Festival, che qui organizzerà una serie di eventi e proiezioni.

Pubblicità

Il tetto giardino e gli spazi terrazzati aiuteranno a rendere questo un ambiente di relax. 

Sarà necessario ancora del tempo per vedere realizzato il progetto di riconversione, infatti, l’apertura è prevista per il 2018. #Televisione