Quarant’anni e non sentirli per Smemoranda. Spegne, infatti, 40 candeline l’agenda icona di intere generazioni sui banchi di #Scuola, tra appunti, compiti da svolgere e confessioni. Il 2018 è, dunque, un anno da celebrare in casa Smemo che, per l’occasione, ha coinvolto sulle proprie pagine oltre 100 collaboratori tra i quali spiccano firme storiche accanto a new entry.

Da Bebe Vio a Clementino, da Roberto Saviano a Giacomo Mazzariol, queste fresche acquisizioni arricchiscono una schiera di artisti, comici, sportivi, volti noti che da sempre regalano il proprio contributo da leggere magari durante un’ora buca, oppure una lezione (ahimè) particolarmente noiosa.

Pubblicità
Pubblicità

Ecco, allora, le riflessioni immancabili di campioni quali Martin Castrogiovanni, Gianluigi Donnarumma (assai chiacchierato di questi tempi) e Ivan Zaytsev oltre ai volti noti della tv Claudio Bisio, Alessandro Cattelan, Federico Russ, Gialappa’s band, Gioele Dix, Luciana Littizzetto e Debora Villa. Dal mondo musicale arrivano, poi, Lorenzo Jovanotti, Fabri Fibra, Finley, Francesco Gabbani, Luciano Ligabue, Sfera Ebbasta e Nina Zilli. Solo per citare alcuni nomi.

Smemo LIVE! 2018: il tema dell’anno

A introdurre le novità della collezione Smemoranda 2018 sono i “padri” della Smemo Gino & Michele con il Direttore Responsabile Nico Colonna che annuncia alla stampa: “Il tema del 2018, scelto per festeggiare i 40 anni, è LIVE. Vuol dire vivere le cose in diretta, improvvisando e rischiando anche di sbagliare.

Pubblicità

Abbiamo voluto da subito portare questo tema in questa nuova edizione perché significa vita.”

Vivere live diventa, quindi, il filo conduttore di tutti i contributi da leggere: ci sono il concerto dei Muse raccontato da Licia Troisi così come il primo evento da protagonisti delle webstar iPantellas. Ancora, Andrea Dovizioso racconta un match sportivo importante e il pianista Emanuele Fasano testimonia l’emozione della sua prima esibizione.

Per l’edizione 2018, oltre alle versione classica disponibile in sei colori e dieci varianti di copertina in tre formati, Smemoranda viene distribuita anche in Special Edition (cover disco, cover elastici e cover T-shirt) oltre alle versioni All Black Smemo e Uni studiata per gli appuntamenti universitari. Sempre un occhio di riguardo all’ecologia grazie alla produzione a emissioni zero.

Smemoranda 2018: dalla carta al web

Per il quarantennale, Smemoranda va oltre la carta: “Il diario continua l’attività anche sul web con contenuti extra – racconta Colonna – ed è in fase di studio il progetto di una web series su una classe scolastica alle prese con gli impegni quotidiani e tre guastatori: la bidella, il guastatore e il barista.”

E per rimanere aggiornati sul mondo Smemoranda ci sono tutti i video e gli approfondimenti su smemoranda.it, le pagine Facebook e Twitter e la community di WhatsApp attivabile scrivendo “mi piace” al numero 3483989626. È anche questa la nuova frontiera di un oggetto storico come la Smemo. #giovani