Il primo cappotto ha fatto la sua comparsa nella storia nei primi anni dell’Ottocento in Francia si chiamava la douillette, un cappotto dalla linea confortevole a vestaglia realizzato in seta e con l’imbottitura al suo interno. All’inizio del Novecento lo stesso inizia ad essere usato in base alle occasioni e non più solo come copertura per il freddo ad esempio per la sera o per il teatro. Negli anni Trenta e Quaranta i modelli dei cappotti realizzati si ispirano a quelli della haute couture parigina e alla #Moda dettata dalle star di Hollywood. Ma il vero “salto” di qualità si ha quando agli inizi degli anni '50 un emergente stilista diventato poi una figura che ha lasciato un segno nella storia della Moda, lo ha reinventato è reso super femminile e assolutamente un capo necessario per essere à la page ...

Pubblicità
Pubblicità

stiamo parlando del grande Christian Dior.

Christian Dior

Christian Dior aprì il suo atelier a Parigi l’8 ottobre del 1946. Dior operó una vera e propria rivoluzione nella moda degli anni quaranta, introducendo uno stile e un'idea di femminilità completamente nuovi e all’avanguardia per l’epoca. La donna di Dior aveva spalle arrotondate gonna lunga a forma di corolla e soprattutto vita di vespa; il tutto usando tessuti raffinati e costosi; questo stile da lui inventato viene identificato con il nome di “new #look”. Christian Dior lanciò un cappotto sagomato a redingote da indossare proprio su di una gonna a corolla. Nel 1952, abbinato alla linea sinuosa, introdusse nel cappotto la martingala all’altezza della vita che la rifiniva ancora di piú rendendo il tutto molto femminile e delicato.

Pubblicità

Un’altro suo famoso modello fu il cappotto siam con grande collo ad incrocio e super tasconi laterali con linea “oblique”.

Autunno/Inverno 2018 gli ultimi modelli di cappotto

Sulle passerelle per questo Autunno/Inverno 2018 hanno sfilato cappotti over lunghi fino alle caviglie, taglio classico e linea morbida. Si passa dal monocolore, rosso fra tutti, molto bon ton al check dal mood grunge.

Il consiglio della Stylist

Ogni donna nel suo armadio dovrebbe avere almeno dieci capi base per costruire i propri #outfit e uno fra questi é proprio il cappotto. Il cappotto nero ad esempio é un evergreen e sta bene con tutto: abiti, tailleur, denim... chi non usciva mai senza un cappottino era l’icona di stile per eccellenza: Audrey Hepburn. Il cappotto é come un biglietto da visita: é il primo contatto “ufficiale” con il mondo.