Claire Broad sostiene di possedere un dono straordinario: quello di mettersi in contatto e parlare con le persone morte. Claire ha spiegato in un'intervista che riuscire a comunicare con i morti non vuol dire essere pazzo, ma semplicemente alcune persone possono farlo poiché riescono a comunicare spiritualmente con loro. Sono tanti, infatti, i video che diventano virali in rete [VIDEO]di persone che filmano strane presenze in luoghi che sarebbero infestati dai #fantasmi, dimostrandone così l'esistenza. Ma Claire riesce a proprio a parlare con loro e a rassicurare i cari di queste persone per aiutarli ad andare avanti. Ma andiamo a vedere nel dettaglio la notizia.

Pubblicità
Pubblicità

Un dono ricevuto da bambina

Claire ricorda di aver incominciato a comunicare spiritualmente con i morti all'età di quattro anni, quando era al cimitero con la mamma e con la nonna. Claire ricorda che, mentre giocava nell'erba, sentì suo nonno che si avvicinava e ricorda chiaramente che non era per niente spaventata. Il nonno le disse che le voleva bene e le raccomandò di dire alla nonna Ivy che lui l'avrebbe sempre amata. La bimba comunicò il messaggio alla nonna velocemente, poiché voleva tornare a giocare, ma la nonna restò molto impressionata poiché nessuno conosceva il suo vero nome, Ivy, che a lei non piaceva e tutti l'avevano sempre chiamata Connie, solo suo marito Grandad lo sapeva. Per tutta l'adolescenza Claire Broad ha sempre visto ai piedi del suo letto un'ombra di un uomo alto.

Pubblicità

All'età di 19 anni, Claire si è rivolta ad un medium per cercare di capire se quello che sentiva e vedeva era solo nella sua testa. Invece le fu detto che dentro di lei c'era lo spirito di un nativo americano che era la sua guida spirituale ed era lui la causa di quello che lei vedeva e sentiva. Così Claire ha incominciato ad esplorare e studiare quello che le accadeva e tutto questo le ha permesso di vedere chiaramente le sue capacità. Così insieme ad un insegnante spirituale ha iniziato a praticare la meditazione. Ci sono tanti misteri che ci circondano a cui non sappiamo dare una spiegazione, ma tante sono le cose che solo con lo studio possiamo capire. Infatti un team di scienziati ha dimostrato che subito dopo il decesso "c'è vita" [VIDEO].

Storie incredibili raccontate da Claire

Da allora Claire ha sempre cercato di portare i messaggi dei propri cari defunti ai parenti, per rassicurarli sulla loro sorte e per spingerli ad andare avanti. Claire è convinta che anche se non possiamo vedere l'aldilà non vuol dire che questo non esista.

Pubblicità

La donna riceve questi messaggi all'improvviso, vede scorrere davanti ai suoi occhi delle immagini, altre volte, invece, sente profumi particolari che sono legati ad una persona in particolare. Claire è convinta che se gli spiriti vogliono che lei recapiti un messaggio ai loro familiari, sicuramente glielo faranno avere in qualche modo e in questo modo ha aiutato tante persone a comunicare con i propri cari e a superare il lutto. Claire è convinta che i messaggi che arrivano dall'aldilà sono veramente potenti ed oggi insegna ad altri a cercare di mettersi in contatto con quella dimensione della nostra coscienza che ci permette di avere comunicazioni spirituali con i defunti. Claire ha incontrato medici che le hanno raccontato storie incredibili dei loro pazienti che stavano per passare e che poi sono tornate dopo essere state rianimate [VIDEO] e la donna è convinta che quando si muore la vita continui in qualche modo. I morti sono sempre vicino a noi anche non possiamo comunicare con loro. E' come quando accendi la TV e la vedi in azione solo se l'accendi. La nostra mente è infatti molto potente, tutti abbiamo la possibilità di comunicare con l'aldilà, dobbiamo solo imparare a farlo. #Halloween