Alexa
More
Segui
817 Follower
Iscrivendoti, riceverai aggiornamenti giornalieri su Miur
Voglio ricevere aggiornamenti su Miur
Mostra al mondo la tua passione
Gestisci un canale per Blasting News e inizia a guadagnare.
Cosa ti appassiona?
Raggiungi un'audience più grande
Sei una figura pubblica, un'agenzia media o un influencer famoso?
Richiedi un invito per gestire il tuo canale
Leggi tutti i post dei follower

Il nuovo canale sul Ministero della Pubblica Istruzione in continuo aggiornamento dedicato al personale docente, educativo, Ata.

Iscriviti per restare aggiornato in tempo reale sulle news dal Miur.

Questa settimana in evidenza: 13 novembre - 19 novembre

  • Scelta sedi III fascia Ata, smentito l'inoltro per il mese di novembre;
  • Ata, come iscriversi su Istanze On line;
  • concorso docenti 2018, ancora dubbi su acquisizione dei 24 cfu;
  • concorso Inps, come ottenere la certificazione B2 inglese;
  • uscita scuola accompagnati, sì a uscita senza genitori
  • dispersione scolastica, fenomeno in calo ma resta divario Nord-Sud: dal 13/11 disponibili dati aggiornati;
  • iscrizioni a scuola a.s. 2017/2018, tutte le info.

Conoscere il Miur

L'attuale Ministero della Pubblica Istruzione è il risultato di modifiche, riforme e il susseguirsi di differenti modelli di pensiero in materia di educazione e istruzione e nel suo assetto odierno racchiude l'immagine del nostro Paese.

Si pensi al primo dicastero, istituito nel 1861 da Cavour nel neonato Regno d'Italia: priorità era dare al Paese un unico sistema di istruzione, trovando la soluzione nella legge Casati che riorganizzò ordini di scuola e materie di insegnamento e introdusse l'obbligo scolastico. Da quel momento era lo Stato a farsi carico del diritto e dovere di intervenire in materia scolastica a fianco e in sostituzione della Chiesa che da secoli deteneva il monopolio dell'istruzione.

La gestione diretta delle scuole statali durò fino al 12 settembre del 1929, quando con Mussolini il Ministero della Pubblica Istruzione divenne il Ministero dell'educazione nazionale, comportando la repressione di ogni autonomia scolastica e l'assoggettamento allo stato fascista: non era raro che un professore antifascista fosse sollevato dall'incarico.

Nel 1974 sotto il governo Moro IV, organi e competenze sono riorganizzati nel Ministero per i beni e le attività culturali e Giovanni Spadolini è il primo dei nuovi ministri con portafoglio.

Dobbiamo però attendere il 2008 per la nascita dell'attuale del Miur: i due dicasteri, con legge finanziaria n. 244/2007, con la Riforma Bassanini, sono concentrati in un unico sistema ministeriale, determinandone l'assetto definitivo.

Organi e competenze Miur

Eletto il 12 dicembre 2016 - il ministro dell'Istruzione è Valeria Fedeli.

Sottosegretari: Angela D'Onghia, Vitto De Filippo, Gabriele Toccafondi

Al Miur sono attribuite funzioni e compiti in materia di istruzione scolastica/universitaria, alta formazione artistica, musicale e coreutica, di ricerca scientifica, tecnologica (Afam). Il Miur:

  • dispone le linee guida per la progettazione curricolare delle istituzioni scolastiche;
  • organizza istruzione e inserimento del personale della scuola, in atto al momento la Riforma su formazione e reclutamento docenti;
  • riconosce titoli/certificazioni dentro e fuori l'UE, gestisce il Sistema Nazionale di Valutazione, come Invalsi, o per scuole paritarie e statali;
  • cura ogni attività in cui trovi applicazione il diritto allo studio, effettuando costantemente interventi di monitoraggio e vigilanza.

Tema caldo nel mondo della scuola 2017 è La Buona Scuola, che vede il personale della scuola interessato a nuovi parametri di pensionamento, formazione e reclutamento che capovolgono il precedente sistema scolastico e al quale il nostro Canale Miur è dedicato.