Alexa

Matteo Renzi

Questa è la community di Matteo Renzi. Iscriviti per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie e per connetterti con gli altri membri!

Amministratore: Maurizio Ribechini

Canale seguito

Matteo Renzi

Canale

Clicca qui per seguire il Canale e rimanere aggiornato
Devi seguire il canale per continuare a leggere
Domenico  Camodeca
Domenico Camodeca
In primo piano
Post da social verificati

Sta girando molto sui nostri telefonini la lettera di un medico, la dottoressa Silvia Braccini. Non la conosco ma quello che scrive mi sembra sacrosanto e dunque lo condivido, qui. Quello che colpisce e sconvolge nella posizione dei Cinque Stelle sui #vaccini è l’idea che non sia necessario essere preparati per decidere sui dossier. Non importa essere laureati in medicina per parlare dei vaccini, basta conoscere il cugino della Taverna. Non importa essere competenti in materia di lavoro, basta essere cresciuti a Pomigliano insieme a Di Maio. Non importa studiare, fare fatica, conoscere: basta andare in rete e il Blog del Guru ci spiegherà ciò che dobbiamo pensare. Siamo nel 2018 e l’Italia discute di Vaccini: è pazzesco! Mentre tutto il mondo riflette sulle ripercussioni dell’intelligenza artificiale noi siamo costretti a pagare le conseguenze della stupidità naturale. Ringrazio la dottoressa Braccini per le sue parole. E condivido: sui vaccini devono esprimersi i medici, la scienza, la ricerca. Non si scherza sulla salute dei nostri figli.

Voglio ricevere aggiornamenti su Matteo Renzi
Post da social verificati

Prima ti criticano, poi ti insultano, poi ti odiano. Quindi quando tocca a loro ti copiano. Vedere Salvini e Di Maio difendere gli #80euro non ha prezzo. Date un occhio a questo video e sentite come definivano gli #80euro: una mazzetta, una ****ata, un atto di cinismo. Loro sono il Governo del cambiamento. Cambiano idea, infatti, ogni giorno.

PERCIBALLI GENNARINO
PERCIBALLI GENNARINO Esperto di Cronaca
PERCIBALLI GENNARINO
In primo piano
  • 6 Commenti
Post da social verificati

@davide_faraone è un mio amico. E anche un collega senatore. Quando qualcuno lega l’autismo alle vaccinazioni, come fanno gli apprendisti stregoni, è il primo che si arrabbia perché conosce bene, sulla pelle della sua famiglia, che cosa significa l’#autismo. Bene, Davide è in prima fila per l’obbligo di vaccinazione. Mentre il ministro della sanità, la grillina, Grillo oggi dice cose assurde. Ascoltatela. Ragazzi, non scherziamo sui #vaccini. Per prendere un voto in più questi giocano sulla pelle dei nostri figli.

Post da social verificati

UDITE, UDITE: Oggi Salvini difende gli #80euro. Ieri il Governo ha detto che difenderà il mio Piano Periferie. Ieri l'altro hanno difeso la legge sul caporalato e il bonus cultura per i diciottenni, cambiando idea dai piani iniziali. Ho sempre detto che il tempo sarebbe stato galantuomo, ma questi esagerano: stanno anticipando le tappe😀. Dicono: "però Renzi aveva un cattivo carattere." Ok, cercherò di imparare a raccontare le barzellette. Ma meglio restare antipatici e fare le cose utili al Paese che cercare di fare i simpatici e far schizzare lo Spread. Buona giornata, amici.

Domenico  Camodeca
Domenico Camodeca Esperto di Politica
Domenico Camodeca
In primo piano
Post da social verificati

Ieri sera al Tg1 ho parlato di vaccini. Se avete un minuto di tempo, mi dite che ne pensate? Astenersi troll, grazie 😊

Post da social verificati

Questa immagine è squallida. Stanno minacciando il professor #Burioni solo perché si oppone alla follia #NoVax. Solo perché ha detto che il voto sui #vaccini della maggioranza M5S/Lega è una Vergogna Assoluta. La mia solidarietà al professor Burioni.

More

Matteo Renzi, il leader che ha cambiato il centrosinistra negli ultimi anni.

Matteo Renzi è un personaggio politico italiano, nato a Firenze l'11 gennaio del 1975. La sua attività politica comincia già negli anni del liceo, per poi contribuire, successivamente, alla nascita dei Comitati Prodi in Toscana (siamo nel 1996). Nel frattempo, Renzi si iscrive al Partito Popolare Italiano, divenendone segretario provinciale nel 1999: il partito finisce nel gruppo della Margherita e nel 2003 ritroviamo Renzi a occupare nuovamente il posto di segretario provinciale. L'anno seguente conquista la presidenza della provincia di Firenze dove rimarrà fino al 2009. Il 29 settembre del 2008, Matteo Renzi si presenta alle elezioni primarie indette dal Centrosinistra per determinare la candidatura a Sindaco di Firenze, riuscendo a conquistare la maggioranza delle preferenze con il 40 per cento, davanti a Lapo Pistelli, Daniela Lastri e Michele Ventura. Il 22 giugno del 2009, dopo essere andato al ballottaggio con il candidato del Centrodestra, Giovanni Galli, ottiene la carica di Sindaco di Firenze ottenendo quasi il sessanta per cento delle preferenze.

La scalata di Renzi verso la guida del PD e del Paese

Il 29 agosto del 2010 lancia l'idea provocatrice della 'rottamazione senza incentivi' dei dirigenti storici del PD. Da questo momento la sua ascesa politica è inarrestabile: il 13 settembre del 2012 si candida alle elezioni primarie per la leadership della coalizione 'Italia Bene Comune', andando a sfidare personaggi di primo piano del centrosinistra come Pier Luigi Bersani, Nichi Vendola, Laura Puppato e Bruno Tabacci. Finirà comunque secondo dietro a Bersani, che conquisterà il massimo delle preferenze. Il 9 luglio del 2013 annuncia di candidarsi per la segreteria del Partito Democratico: i principali rivali di Renzi saranno Giuseppe Civati e Gianni Cuperlo. L'8 dicembre del 2013, Matteo Renzi trionfa e viene eletto segretario del Partito Democratico con più del 67 per cento delle preferenze. Nel giro di pochi mesi, Renzi si ritroverà Presidente del Consiglio, in seguito alle dimissioni dell'ex premier Enrico Letta: il 17 febbraio del 2014, infatti, Matteo Renzi viene convocato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che gli affida l'incarico della formazione del nuovo Governo.

Renzi resta al Governo per oltre mille giorni, precisamente fino al 7 dicembre 2016, quando si dimette all'indomani della sconfitta del Sì al Referendum confermativo di riforma Costituzionale. Il 19 febbraio 2017 si dimette anche da segretario del PD, aprendo così la fase congressuale del partito. Alle elezioni Primarie del 30 aprile seguente Matteo Renzi sconfigge poi Andrea Orlando e Michele Emiliano, venendo così rieletto segretario nazionale del PD con il 69% dei consensi.

Chi segue Matteo Renzi?
Roberta Giannetti
Raffaele Giuliano
Nicola Argenziano
Ressi Giancarlo
Francesco Mirabile
Lorenzo Martinelli
Mauro Tognon
Voglio ricevere aggiornamenti su Matteo Renzi