Svuotacarceri, Amnistia e Indulto 2014: oggi salta tutto per la crisi di #Governo che impone nell'agenda politica le consultazioni, in corso alla Camera dei Deputati, di Matteo Renzi con i partiti, i sindacati e i governatori per formare il nuovo governo dopo l'incarico conferitogli dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dopo che la direzione del Partito democratico ha fatto fuori da Palazzo Chigi Enrico Letta.

Svuotacarceri 2014, stop al decreto alla Camera dei Deputati

L'Aula del #Senato della Repubblica ha sospeso oggi martedì 18 febbraio l'esame del decreto legge cosiddetto svuotacarceri, già approvato in prima lettura dalla Camera dei Deputati e in attesa di avere il via libera a Palazzo Madama entro il 21 febbraio, termine previsto per la conversione in legge del decreto, la sua decadenza.

Pubblicità
Pubblicità

A deciderlo è stata la conferenza dei presidenti dei gruppi parlamentari del Senato su proposta dei senatori del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo e della Lega Nord di Matteo Salvini che insieme hanno presentato oltre 400 emendamenti.

Svuotacarceri, protesta Movimento 5 stelle: "Tagliola per indulto mascherato"

Tuttavia il gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle al Senato - che come il leader Beppe Grillo ritiene il decreto svuotacarceri un "indulto mascherato" - non sembra pienamente soddisfatto delle condizioni del rinvio. "Si vuol mettere di nuovo la tagliola, è assurdo", ha dichiarato il senatore Vincenzo Santangelo, capo gruppo del Movimento 5 stelle a Palazzo Madama, protestando contro la decisione di votare comunque entro le ore 14 di mercoledì 19 febbraio il decreto svuotacarceri.

Pubblicità

Amnistia e indulto 2014, alla Camera salta di nuovo l'appello di Napolitano

Previsto all'ordine del giorno dei lavori d'Aula della Camera di oggi martedì 18 febbraio 2014 salta di nuovo l'inizio - già rinviato due volte per diversi motivi - dell'esame della Relazione della commissione Giustizia di Montecitorio sul messaggio alle Camere relativo al sovraffollamento carcerario inviato l'8 ottobre 2013 dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano il quale ha chiesto solennemente al Parlamento l'approvazione di amnistia e indulto per contrastare l'emergenza carceri in considerazione della sentenza Torreggiani emessa dalla Corte di Strasburgo che impone all'Italia di creare entro maggio 2014 condizioni di accoglienza umana e dignitosa negli istituti penitenziari.

Amnistia e indulto 2014, alla Camera stop a esame quattro ddl

Salta questa settimana anche la prosecuzione dell'esame congiunto dei quattro ddl per la concessione di amnistia e indulto presentati dai senatori Manconi, Compagna, Barani, Buemi più altri e destinati comunque a diventare un "testo base" o un "testo base" dopo la dine della discussione generale e l'esame degli emendamenti. L'esame dei quattro ddl per amnistia e indulto, che seppur a rilento si sta avviando alle conclusioni, dovrebbe riprendere nella prossima settimana parlamentare. #Matteo Renzi