L'aula della Camera ha ripreso stamane l'esame del Dl carceri su cui nella giornata di ieri il #Governo ha incassato la fiducia.

L'assemblea è chiamata ora all'esame dei 120 ordini del giorno, presentati sul testo, in prevalenza dal Movimento 5 Stelle e da Lega Nord. Dopo l'esame sul testo e sugli ordini del giorno, la Camera esprimerà il voto finale sul provvedimento. Sarà un voto rovente e per nulla scontato.

La fiducia, voluta dal Governo, è stata posta nella giornata di ieri, dopo le numerose modifiche effettuate al testo del provvedimento da parte della Commissione. Il decreto svuota carceri si pone sulla scia di un provvedimento che conduce ad Amnistia e Indulto 2014.

Pubblicità
Pubblicità

Ma dopo l'annuncio di M5S e Lega Nord che non voteranno il provvedimento, perché - a loro dire - "rischia di fare clamorosi regali alla Mafia", la fiducia non è più così certa!

Dopo aver mostrato ieri le manette, Buonanno, esponente di Lega Nord, ha innalzato oggi un cartello contro il Pd accusandolo di essere "complice dei mafiosi". Buonanno, dopo due richiami, è stato poi espulso dall'Aula.

Durissimo il M5S in conferenza stampa alla Camera: il decreto leggi sulle carceri è "un indulto mascherato" e "la maggioranza dice solo menzogne". Il capogruppo a Montecitorio, Federico d'Incà descrive il provvedimento come "una toppa fallimentare perchè l'amministrazione penitenziaria ha spiegato che la liberazione anticipata ha effetto retroattivo e che ne beneficia il 100% dei detenuti, senza alcun filtro".

Pubblicità

Il Movimento 5 Stelle ha criticato aspramente anche la "gestione - a loro dire - dittatoriale dei lavori" della presidente della Commissione Giustizia.

Stasera si preannuncia pertanto alla Camera una seduta fuoco e fiamme!

Sul fatto che l'unico sistema possibile per la riforma della giustizia sia concedere benefici a delinquenti, perchè di questo concretamente si tratta, nutro personalmente ben più di un dubbio. Mi sorge spontanea una riflessione: tutti quegli enormi edifici costruiti e subito abbandonati, i cosiddetti "sprechi amministrativi", non potrebbero essere adibiti a carceri? Si creerebbe lavoro e i delinquenti se ne starebbero al loro posto. Ma in Italia questa soluzione sembra proprio non piacere.

#Camera dei Deputati