"Nei prossimi giorni sarà pronto un database sul sito del ministero dove saranno consultabili tutte le informazioni sugli istituti penitenziari italiani"; lo ha annunciato oggi il ministro della Giustizia Andrea Orlando mentre prosegue il dibattito su #indulto e #amnistia 2014 contro il sovraffollamento carceri.

Carceri, indulto e amnistia 2014: Orlando annuncia nuovo database del mistero della Giustizia

Nel nuovo database del ministero della Giustizia si potranno trovare informazioni aggiornate su "quanti sono i detenuti, quali sono i servizi erogati, i progetti di inserimento, le attività di lavoro e rieducative nelle strutture", ha spiegato il guardasigilli del #Governo Renzi - oggi in occasione della firma del protocollo d'intesa tra ministero e Regione Campania contro il sovraffollamento carceri - in vista del 22 maggio prossimo quando Orlando sarà a Strasburgo per fare il punto della situazione sul sovraffollamento carceri con i vertici della Corte europea dei diritti dell'uomo e del Consiglio d'Europa.

Pubblicità
Pubblicità

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha già spiegato di non essere contrario a provvedimenti di indulto e amnistia dato da averli votati già una volta in passato, ma ritiene che quello attuale non sia il momento propizio per puntare sull'approvazione di misure straordinarie di clemenza come amnistia e indulto che necessitano della maggioranza dei due terzi del Parlamento. Tra i punti previsti dal protocollo firmato oggi a Napoli interventi per l'edilizia penitenziaria, potenziamento di misure alternative e lavoro fuori dal carcere, attività alternative per i detenuti tossicodipendenti, progetti sociali e di formazione. Dopo quelli sottoscritti nei giorni scorsi per gli istituti penitenziari della Liguria, dell'Umbria e del Lazio proseguono dunque i protocolli tra ministero della Giustizia, Regioni ed Enti Locali per implementare un "modello virtuoso di collaborazione in materia penitenziaria".

Pubblicità

"Questo protocollo rappresenta una risposta forte che riguarda le strutture, la qualità e il tema della salute - ha detto il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro - tutto collegato alla risposta sull'integrazione. Abbiamo già avviato - ha aggiunto il governatore campano - un percorso formativo per circa 1.000-1.500 detenuti in vista di un futuro inserimento nel mondo del lavoro".

Indulto e amnistia 2014, il testo unificato del senatore Ciro Falanga (Forza Italia)

Intanto, si resta in attesa del testo unificato in materia di indulto e amnistia 2014 che dovrà essere presentato al Senato dai senatori Ciro Falanga (di Forza italia) e Nadia Ginetti (del Partito democratico). Quest'ultima ha fatto sapere che la presentazione del testo è stata rinviata a dopo le elezioni e comunque prima si attende di valutare il nuovo "rapporto" di Orlando a Strasburgo sul sovraffollamento carceri alla luce delle misure adottare, mentre il senatore Falanga ieri in un comunicato stampa ha annunciato che presenterà entro oggi (martedì 20 maggio) il testo base del disegno di legge per indulto e amnistia di cui è correlatore per sottoporlo all'esame del Senato della Repubblica.

Pubblicità