Il terzo governo tecnico Renzi sta lavorando sulle importanti riforme della PA e della Giustizia, tuttavia restano ancora incerte le azioni per la Riforma #Pensioni, e il prossimo appuntamento con l'esecutivo per discutere la proposta legge di Cesare Damiano per la salvaguardia delle categorie di lavoratori penalizzati dalla legge Fornero, è previsto per il 30 giugno.

La legge Fornero ha provocato una stagnazione e un'impasse nel sistema previdenziale italiano, e ha lasciato fuori quelle categorie di lavoratori impossibilitati a maturare i requisiti richiesti per andare in pensione, come agli #esodati e i #Quota 96. La proposta di legge 249 dell'ex ministro del Lavoro Damiano, al momento è bloccata in Commissione, poiché la salvaguardia delle categorie dei lavoratori esclusi costerebbe allo Stato circa 47 miliardi di euro.

Pubblicità
Pubblicità

Il testo welfare per la salvaguardia degli Esodati e dei Quota 96 che porta la firma dalle deputate Manuela Ghizzoni, Pd, e di Maria Marzana, FI, sarà presentata dal Presidente della Commissione Lavoro il prossimo 30 giugno alla Camera. In merito durante un seminario a Grosseto Damiano ha invitato espressamente l'esecutivo a dare il via libera per l'ingresso alla Camera del testo.

Proprio in queste ultime ore i Quota 96, ossia i 4 mila tra insegnanti e personale Ata che dovrebbero andare in pensione il 31 agosto 2014, per sensibilizzare e mobilitare il governo, hanno inviato una lettera al premier Renzi, dove con toni accorati hanno chiesto l'approvazione di un decreto ad hoc entro giugno all'hashtag #telochiediamonoi.