I Radicali italiani non si arrendono: tra le ultime notizie su #amnistia e indulto nel 2014 il nuovo appello di Marco Pannella per risolvere la drammatica situazione correlata al sovraffollamento delle carceri in Italia, ma anche per alleggerire il meccanismo della Giustizia, sempre ingolfato dagli innumerevoli processi e dalla lentezza degli stessi. "L'amnistia è l'unica strada adeguata per ridurre in modo concreto la non ragionevole durata dei processi. Persino la Commissione Onu ha sottolineato i mali della giustizia italiana: con l'amnistia si possono ridurre da 5 a 3 milioni i processi in corso", ha di recente dichiarato Pannella, che ha inoltre lanciato una frecciata ai magistrati che considerano la soluzione di clemenza inefficace, in quanto in due anni si tornerebbe alla situazione di partenza.

Pubblicità
Pubblicità

Commenta Pannella "è terrorizzante una tesi del genere, e persino Napolitano la pensa diversamente". Finora, come sanno bene coloro che seguono le ultime notizie su amnistia e indulto nel 2014, gli appelli del Presidente della Repubblica sono comunque rimasti inascoltati.

Amnistia e indulto 2014, ultime notizie: Pannella contro Renzi

In occasione del Ferragosto Pannella e Bernardini, in visita a Rebibbia, hanno parlato di amnistia e indulto. Pannella non le ha mandate a dire a Renzi: l'ultimo dei detenuti del carcere romano "potrebbe dare lezioni al fenomeno Renzi". Rita Bernardini spingendo come sempre per l'amnistia e l'indulto nel 2014, provvedimenti da sempre avversati da Matteo Renzi e dal ministro della Giustizia Andrea Orlando, ha ricordato che si tratta di "Provvedimenti che non sono soltanto per i detenuti ma per tutta la società italiana perché una giustizia, penale e civile, che non funziona e ha tempi lunghi, danneggia tutti i cittadini".

Pubblicità

Insomma, i Radicali Italiani non sembrano affatto intenzionati ad arrendersi di fronte alla contrarietà del Governo Renzi.

Amnistia e indulto 2014, novità sulle carceri da Abruzzo e Friuli: dalla Serracchiani ai Radicali

Quando si parla di amnistia e indulto si parla delle carceri. In Abruzzo Amnistia Giustizia Libertà ha chiesto al consiglio regionale una risoluzione per sostenere il satyāgraha dei Radicali italiani, per la sensibilizzazione verso il problema del sovraffollamento delle carceri in Italia e le possibili soluzioni di clemenza per migliorare le condizioni di vita dei detenuti. Intanto, per quanto concerne la situazioni delle carceri del Friuli, Debora Serracchiani ha scritto al ministro della Giustizia Orlando per sollecitare l'avviamento della struttura di San Vito, ricordando come i dati sul sovraffollamento carcerario sono "particolarmente drammatici in Friuli Venezia Giulia", che presenta una delle situazioni più gravi del paese. Per concludere, la situazione per quanto riguarda le carceri in Italia resta grave, seppur qualcosa è stato fatto.

Pubblicità

C'è ancora movimento attorno alla possibilità di amnistia e indulto nel 2014, dai Radicali a Forza Italia, ma al momento il Governo Renzi non sembra affatto interessato a rivedere le proprie posizioni in merito a possibili misure di clemenza per i detenuti.