Lo Sblocca-Italia non funziona. Lo ha detto Renzi, non l'ha detto l'opposizione questa volta. Il premier ferma il ministro delle Infrastrutture Lupi. "Così non va. Ci sono decine di miliardi di spesa che non possiamo coprire e manca completamente una visione strategica. Lo dobbiamo ripulire".

Ma le critiche non si limitano a sottolineare la mancanza di coperture sufficienti. Renzi, che stamattina aveva promesso che oggi sarebbe stata la giornata dello Sblocca-Italia, va dritto al sodo: "Ci sono riforme davvero senza capo né coda".

Sblocca-Italia: si ricomincia daccapo.

I tecnici di Palazzo Chigi devono, quindi, ricominciare tutto daccapo.

Pubblicità
Pubblicità

Verranno eliminati i finanziamenti fuori controllo, rinviando quelli meno urgenti alla legge di stabilità. Lo Sblocca-Italia si blocca di colpo proprio sul più bello, insomma. Troppo rischioso aggravare ulteriormente il debito pubblico alla vigilia dell'incontro europeo a Bruxelles, in cui l'Italia sarà chiamata a dare ancora una volta sicurezze sull'affidabilità dei propri conti pubblici. Troppi i 4 miliardi di finanziamenti previsti dallo Sblocca-Italia.

Ma cosa prevede lo Sblocca-Italia?

Il decreto prevede quattro punti principali per rilanciare il settore del mattone in Italia:

  • Far ripartire i lavori di 53 grandi opere.
  • Incentivi alla fusione e alla quotazione in Borsa per le società controllate dagli enti locali. Il tutto per azzerare 1250 società municipalizzate. Società non più operative, ma con ancora i relativi dirigenti.
  • Ecobonus del 65% per la riqualificazione energetica e la ristrutturazione edilizia.
  • Un regolamento edilizio unico valido per tutti i comuni. 

E invece tutto viene rimandato a settembre.

Pubblicità

Non solo lo Sblocca-Italia ma anche la nuova riforma della scuola. Sembra proprio che questo Sblocca-Italia non sia in grado di prestar fede al proprio nome. Cosa ne pensate di questo nuovo decreto? #Crisi economica #Matteo Renzi