News Milan: Kakà è "tornato a casa", questa la notizia che da un paio di giorni rimbalza su tutti i quotidiani sportivi. Il ritorno di uno dei più grandi giocatori di sempre ha fatto letteralmente impazzire la piazza rossonera che, nonostante l'addio nel 2009, non ha mai smesso di amare il proprio beniamino dalle buone maniere e dal sorriso sincero.

Nonostante l'importante curriculum alle spalle di Kakà (comprensivo di Champions League, Campionato e Pallone d'oro) molti ritengono che si tratti di una vera e propria scommessa, se così si può chiamare un giocatore di 31 anni che ormai ha vinto tanto, mentre secondo alcuni il brasiliano rappresenterà un punto cardine del Milan di quest'anno.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Ricardo Kakà viene da un periodo decisamente buio con il Real e non è sicuramente dotato della falcata e delle qualità di un tempo. Tuttavia la classe rimane, come andare in bicicletta: non si scorda mai.

Secondo Massimiliano Allegri il brasiliano rappresenta il tassello mancante che può far fare il salto di qualità alla squadra, a questo proposito sono state recentemente rilasciate alcune dichiarazioni dall'agente Fifa Bevacqua: secondo l'agente il brasiliano è stato un affare sia per il Milan, per ovvi motivi, che per il Real Madrid che si è liberato di un ingaggio pesante per un giocatore che raramente avrebbe tastato il campo nelle merengues.

Bevacqua dice la sua anche sul "caso" El Sharaawy che, secondo lui, non verrà in nessun modo messo in difficoltà dall'arrivo di Kakà, anzi sarà uno stimolo in più per spingere il faraone a dare sempre il massimo.

Se l'acquisto del giocatore sia in realtà un affare o meno, per ora, non ci è dato saperlo: sarà il campo a dare il suo verdetto e a giudicare se il brasiliano sia tornato davvero.