Per la Nazionale Azzurra di calcio, queste sono giornate di grande allenamento in vista dell'importante ed imminente impegno in occasione dei Mondiali 2014 che si svolgeranno in Brasile. Questa mattina, mercoledì 21 maggio, tuttavia, proprio nel bel mezzo dell'allenamento non tattico della Nazionale italiana a Coverciano, Mario Balotelli è stato nuovamente il bersaglio di alcuni insulti razzisti da parte di un gruppo di ragazzi.

Mario Balotelli: nuovi insulti razzisti prima dei Mondiali 2014

Ancora un episodio spiacevole di razzismo ha visto protagonista Mario Balotelli, vittima di alcuni insulti da parte di un gruppo di ragazzi che, da dietro una siepe, hanno destinato parole per nulla piacevoli all'attaccante del Milan.

Nonostante l'intervento dei Carabinieri, Balotelli ha risentito molto degli insulti razzisti che gli sono stati rivolti.

Malgrado l'episodio spiacevole ed il nervosismo dettato dalle circostanze, Mario Balotelli ha mantenuto la calma ma non ha potuto non commentare gli ennesimi insulti razzisti nei suoi confronti. Durante l'allenamento che anticipa l'avventura ai Mondiali 2014 della nostra Nazionale, il giocatore del Milan, rivolgendosi ai suoi compagni si è lasciato scappare tale affermazione: "Incredibile, solo a Roma e a Firenze succedono queste cose".

Mario Balotelli, non solo insulti razzisti ma anche applausi e complimenti

Come riporta anche La Gazzetta dello Sport, a cancellare in parte i nuovi ed ingiustificati insulti razzisti a Mario Balotelli sono stati i complimenti e gli applausi da parte di un gruppo di bambini che ha assistito all'allenamento della Nazionale prima dei Mondiali 2014.

I giovani ospiti presenti presso il centro tecnico federale di Coverciano, hanno rivolto le loro parole di entusiasmo ed incoraggiamento proprio a Balotelli.

Segui la nostra pagina Facebook!