Sarà Sassuolo-Napoli il 'lunch match' di domenica 28 settembre alle ore 12:30. All'ora di pranzo si potrà seguire la partita in diretta tv su Sky Calcio 1 HD e Mediaset Premium Calcio, in streaming sulle piattaforme SkyGo e Premium Play. L'incontro, valevole per la 5ª giornata di Serie A 2014/15, si disputerà al 'Mapei Stadium Città del Tricolore' di Reggio Emilia. L'unico precedente tra le due squadre in Emilia, è il match della 24ª giornata dello scorso campionato quando si imposero i partenopei per 2-0 con reti di Dzemaili al 37' ed Insigne al 55'. Al San Paolo, alla 5ª giornata, la partita terminò 1-1 con reti di Dzemaili al 15' e Zaza al 20'.

Sulla carta il Napoli è favorito, ma sul campo la squadra, fino adesso, ha dimostrato il contrario (quota Snai 2 a 1.85 e 12 a 1.26). Si prevede una partita dove entrambe le squadre realizzeranno almeno un goal, probabilmente anche più di uno (Over 2,5 a 1.83 e Goal a 1.75). Il risultato esatto più probabile è 1-2 a 8.00 ed in alternativa 2-1 a 14.

Il Sassuolo ha conquistato 3 punti ed è alla ricerca della prima vittoria in campionato, è reduce da due pareggi consecutivi (0-0 con la Sampdoria e a Firenze). Negli emiliani ancora assenti Berardi che deve scontare ancora un turno di riposo per la squalifica e gli infortunati Pegolo e Manfredini. Il portiere che si è fratturato la tibia rientrerà a gennaio 2015, mentre il difensore è fermo ai box per un problema muscolare e sarà a disposizione per la gara contro l' Empoli della 9ª giornata.

I migliori video del giorno

Mister Di Francesco dovrebbe schierare la squadra con il consueto 4-3-3 con Consigli in porta, Vrsaljko e Peluso sulle fasce con Antei e Cannavaro centrali di difesa, centrocampo a tre con Biondini, Magnanelli e Brighi dietro al tridente formato Floro Flores, Zaza (autore dell'unico goal realizzato dagli emiliani in campionato) e Sansone.

Sarà decisiva per Benitez la gara di Reggio Emilia, il tecnico spagnolo rischia di essere il terzo allenatore esonerato nell'era De Laurentiis dopo Ventura e Donadoni. I nomi caldi per il dopo-Benitez sono due: Roberto Mancini, svincolatosi dal Galatasaray e Luciano Spalletti, anche lui libero dopo l'esperienza allo Zenit San Pietroburgo. Il Napoli non vince dalla prima giornata (2-1 a Marassi con il Genoa), nelle restanti tre partite ha conquistato un punto nel turno infrasettimanale di mercoledì con il Palermo. Ancora indisponibile il centrocampista Jorginho fermo per un leggero affaticamento muscolare. Ballottaggio per una maglia da titolare tra Callejon ed Insigne e tra Gargano e Lopez. Il tecnico di Madrid schiererà il Napoli con il modulo 4-2-3-1 con Rafael in porta, Maggio, Koulibaly, Albiol e Zuniga in difesa; Gargano ed Inler mediani di centrocampo; Callejon (due goal in campionato), Hamsik e Mertens trequartisti dietro all'unica punta Higuain.