Calciomercato Milan ancora piuttosto statico in questo avvio di giugno. Mentre alcune squadre, Juventus su tutte, hanno già iniziato a muovere i primi passi, i rossoneri sono fermi al palo a causa della situazione societaria tutta da definire. Molto dipenderà infatti dalla proprietà: se Berlusconi resterà al timone, si punterà prevalentemente su calciatori giovani e desiderosi di sbocciare, come ammesso dallo stesso Cavaliere a più riprese; viceversa, se, come sembra, una cordata cinese prenderà in mano le redini del club, allora sarà lecito sognare un mercato di grande livello.

Calciomercato Milan, Ibra ha detto sì a Mourinho

Manca solamente l'ufficialità, ma Zlatan Ibrahimovic non tornerà al Milan. Stando alle ultime news diffuse dal tabloid britannico "Mirror", il campione svedese, che ha già vestito la casacca rossonera dal 2010 al 2012 segnando 56 reti in 85 partite, sancirà presto il suo matrimonio con la Premier League, destinazione Manchester United. Inarrivabili le cifre del suo stipendio per le casse milaniste: Ibra in Inghilterra guadagnerà 300mila sterline a settimana (circa tredici milioni l'anno) per una stagione, con eventuale prolungamento di contratto anche per l'anno seguente.

Battuta dal neo tecnico dei Red Devils Mourinho, dunque, la concorrenza di Milan, Tottenham, Major League Soccer ed Emirati Arabi. Firma, visite mediche e foto di rito sono attesea ridosso dell'Europeo, probabilmente durante il giorno di riposo che il tecnico svedese concederà alla sua squadra prima del ritiro in Francia.

Mercato Milan in uscita, Bacca resta in bilico

Per un top player che sfuma, ce n'è un altro che potrebbe abbandonare la nave. Si tratta di Carlos Bacca, autore di 18 gol nel suo primo anno in rossonero, il cui agente ha messo seriamente in bilico la sua permanenza a Milano: "Carlos è molto felice al Milan, perché è un grande club e si è trovato molto bene finora.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Milan Calciomercato

Il prossimo anno, però, non disputerà competizioni europee e questo potrebbe essere un problema. Bisognerà attendere l'arrivo dei nuovi investitori per conoscere il suo futuro". Rispedita al mittente, intanto, l'offerta da 20 milioni di euro proviente dal West Ham, giudicata troppo bassa, mentre dal Sud America il colombiano fa sapere di essere concentrato solo sulla Copa America e di non pensare al mercato al momento. Classiche smentite di rito o voglia reale di continuare al Milan?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto