Grave incidente ferroviario negli Stati Uniti. Un treno di pendolari diretto a New York e proveniente da Hoboken (piccola cittadina da cui partono diversi treni e traghetti per Manatthan), nel New Jersey, si è schiantato contro una stazione ferroviaria, precisamente quella di Lackawanna che a quell'ora risultava piena di gente che attendeva il convoglio.

La carrozza si sarebbe staccata dei binari per l'alta velocità

Le prime notizie trapelate comunicano di una carrozza che si sarebbe addirittura staccata dai binari andando a distruggere gran parte della stazione. Ingenti i danni causati dallo schianto. Il bilancio, ancora provvisorio, parla di un morto accertato ed oltre 200 feriti, ma il numero potrebbe salire in quanto ci sono numerose persone intrappolate nelle lamiere, basti pensare che era orario di punta.

Alcuni media hanno indicato in tre il numero delle vittime ma la notizia non è ancora stata confermata. Sono impegnati in questa operazione di salvataggio numerose squadre di vigili del fuoco e uomini del soccorso, per cercare di salvare più persone possibile. Secondo le prime ricostruzioni il treno non avrebbe minimamente frenato andando così a schiantarsi con la banchina, travolgendo piloni e facendo cedere il tetto della stazione.

Esclusa la pista del terrorismo

Si esclude per ora la pista che porta al terrorismo, le prime ipotesi portano a pensare ad un errore umano. Il Treno viaggiava ad alta velocità ed è ancora da chiarire se è stato un errore del macchinista o del personale a terra. Per il momento la polizia non ha potuto interrogare il conducente in quanto è stato trovato accasciato sui macchinari, privo di sensi.

I migliori video del giorno

Il treno in questione trasporta fino a 15.000 passeggeri ogni settimana verso la stazione di Hoboken. Il Governatore del New Jersey, Chris Christie ha appena comunicato attraverso le televisioni locali che tutti i passeggeri intrappolati sono stati liberati e portati nei punti di raccolta per il primo soccorso, i più gravi sono stati trasportati agli ospedali più vicini.