Tremendo incidente stradale ad Hammamet, in Tunisia: pulmino travolge taxi con a bordo una famiglia italiana. A causa del violento impatto ha perso la vita Giulia P., di soli dieci anni: lievemente feriti entrambi i genitori e il fratellino più piccolo.

L'incidente e la corsa in ospedale

I fatti si sono verificati nella giornata di sabato, 7 settembre 2019, ad Hammamet, località costiera tunisina situata a sud-est di Cap Bon.

Giulia stava rientrando in hotel da un'escursione insieme alla sua famiglia quando il taxi sul quale viaggiava è stato improvvisamente centrato in pieno da un pulmino poco dopo la mezzanotte.

Sul luogo dell'incidente [VIDEO]è giunta nell'immediato un'autoambulanza, allertata da alcuni passanti che avevano assistito allo schianto: a destare maggior preoccupazione, le condizioni di salute del tassista e quelle di Giulia, prontamente trasportata presso l'ospedale più vicino.

Nonostante i molteplici tentativi di rianimazione effettuati dal personale sanitario, per la piccola residente a Villasanta non vi sarebbe stato nulla da fare: la bimba è morta nei minuti successivi il suo arrivo al pronto soccorso.

Il medesimo tragico destino sarebbe toccato anche al tassista, che come Giulia viaggiava nella parte sinistra del veicolo: lievemente feriti, invece, papà Gianluca e mamma Angela, prontamente trasportati in ospedale, ma dimessi nella giornata di domenica. Illeso il fratellino più piccolo, di 8 anni, che quella sera viaggiava in un altro taxi insieme ad alcuni amici di famiglia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il lutto cittadino e il rientro della salma in Italia

La famiglia Pirotta era partita per le vacanze alla volta della Tunisia a fine agosto e avrebbe dovuto far ritorno in Italia lo scorso weekend: la tragica ed inaspettata morte di Giulia, che giovedì avrebbe fatto ritorno a scuola per completare le elementari, ha poi stravolto tutti i piani. Stando a quanto si apprende attraverso le principali testate nazionali che hanno diffuso la notizia, i genitori e il figlio minore sarebbero già rientrati a Villasanta, mentre il corpo della piccola dovrebbe trovarsi ancora in Tunisia, in attesa del nullaosta che autorizzi il rimpatrio della salma.

Giulia, dieci anni da poco compiuti e una vita dinnanzi a sé, frequentava la scuola elementare: nella giornata di ieri, il corpo docente e una psicologa si sono incontrati per capire come affrontare la questione tra i banchi di scuola e per definire la giusta strategia atta a far superare il trauma [VIDEO] ai compagni di classe della piccola. I funerali della bimba si svolgeranno presumibilmente nel fine settimana, dopo che il suo corpo avrà fatto ritorno in Italia per riabbracciare l'ultima volta familiari ed amici.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto