A Giulianova, in provincia di Teramo, una donna di 41 anni ha perso la vita travolta da un'auto: alla guida del mezzo si trovava sua figlia di quindici anni. Gli investigatori stanno lavorando per fare chiarezza sul caso, ma da una prima ricostruzione si sarebbe trattato di un gesto involontario nel corso di un litigio. Due anni prima, la vittima aveva perso suo fratello a causa di un incidente stradale con un guidatore ubriaco.

Tragedia familiare a Giulianova: donna schiacciata da un'auto, alla guida c'era sua figlia

La tragedia si è consumata in provincia di Teramo, intorno a mezzogiorno di oggi, venerdì 14 febbraio. I Carabinieri di Giulianova e gli agenti della Polizia locale stanno lavorando per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente e fare chiarezza sul caso. Secondo una prima ricostruzione, l'ipotesi più attendibile sarebbe quella di un litigio tra madre e figlia, degenerato nel peggiore dei modi. La vittima è Desirèe Luciani, una donna di 41 anni, originaria di Chieti ma residente a Giulianova.

Con molta probabilità, al momento della tragedia, la donna stava tentando di far uscire sua figlia dalla macchina. Alla guida del veicolo c'era la ragazzina di quindici anni e la donna si trovava vicino allo sportello aperto del posto del conducente. Quando l'automobile si è messa in movimento, era inserita la retromarcia e la donna è finita inevitabilmente schiacciata dal veicolo contro il muro. L'intervento del personale del 118 di Teramo si è rivelato vano e Desireè ha perso la vita sotto gli occhi di sua figlia.

I sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della 41enne.

Grave incidente in provincia di Teramo: donna travolta dall'auto guidata dalla figlia

L'incidente si è verificato in via Ancona, una traversa stretta e a senso unico, situata sul lungomare Zara di Giulianova. Gli inquirenti hanno confermato questa prima versione, anche se si continua a lavorare per approfondire l'accaduto.

La ragazzina è ancora sotto shock per quanto successo, evidentemente contro le sue intenzioni. Gli investigatori procederanno con le indagini per capire come mai la quindicenne si trovasse seduta al posto del guidatore ed è già stato trasmesso un rapporto sul tragico avvenimento al tribunale dei minori de L'Aquila.

La tragedia familiare si inserisce in un tragico gioco del destino: due anni fa, infatti, il fratello della donna, Francesco Luciani, aveva perso la vita dopo un grave incidente stradale. Il noto chef di Chieti era stato travolto da un veicolo alla cui guida è poi risultato un conducente che aveva un tasso alcolemico superiore per cinque volte a quello consentito dalla legge.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!