Ognuno di noi ha avuto il suo mal d'amore e rispecchiarsi in questo libro, Cronaca di un disamore di Ivan Crotoneo è un attimo. Molto ben scritto. Ci troviamo di fronte ad un libro in cui la trama è essenziale e lo stile asciutto; non ci sono sbrodolamenti melensi né considerazioni filosofiche che poco hanno a che fare con il tema trattato. asciutto, non arido.

Di emozioni ce ne sono molte, forti e tempestose. Questo breve libro potrebbe benissimo essere pure una piccola guida tipo “istruzioni per l’uso” su come affrontare la fine di un amore e il conseguente allontanamento. Il ricordo di quello che è stato, e soprattutto il rimpianto per quello che sarebbe potuto essere, gli impedisce di ricominciare a vivere.

Mentre si snodano i giorni dell'abbandono, Luca percorre a ritroso le tappe della storia d'amore, la gioia dell'innamoramento. Comincia così un pellegrinaggio in una città sorda a tutto, un percorso sentimentale di elaborazione e rinascita, che si finisce dove era cominciato, nel momento cristallizzato del primo incontro, al tavolo di un ristorante.

Nuova edizione accresciuta dal racconto inedito "Che cosa guardano i tuoi occhi". Due uomini s’incontrano, s’innamorano e per quattro intensi e appassionati mesi si amano. Poi uno dei due lascia l'altro a soffrire e a cercare di elaborare quest’abbandono e questo dolore. Un piccolo gioiello sull'amore omosessuale, sulla sofferenza e sulla solitudine della persona che ancora continua ad amare e a ricordare chi l’ha lasciato. Da leggere per capire e rispettare tutte le specie d'amore. Meraviglioso.

I migliori video del giorno