Si è parlato moltissimo del matrimonio a sorpresa tra Brad Pitt e Angelina Jolie, ma non si è parlato del dettagliatissimo contratto prematrimoniale che hanno firmato prima del tanto atteso sì. Sembra che i continui rinvii del matrimonio, annunciato ormai da mesi e mesi, siano stati dovuti al lungo lavoro degli avvocati sul documento che i nuovi coniugi Pitt hanno dovuto firmare prima del matrimonio, avvenuto il 23 agosto nel loro castello in Francia, lo Chateau de Miraval. Secondo le stime del tabloid inglese "Star", il patrimonio totale dei nuovi coniugi sarebbe di oltre 500 milioni di dollari e per gestire una somma del genere, in caso di separazione, occorrono moltissime dettagliate condizioni.

Il più penalizzato da questo accordo sarebbe Brad Pitt. Infatti, una delle clausole principali riguarda proprio un suo eventuale tradimento. Se Brad Pitt dovesse avere delle relazioni al di fuori del matrimonio perderebbe immediatamente la custodia dei figli, mentre non ci sarebbero conseguenze se a tradire il marito fosse Angelina Jolie. Se, invece, si dovesse arrivare ad una separazione, i soldi guadagnati dai due prima del matrimonio rimarrebbero dei legittimi proprietari, si parla di 390 milioni di dollari per Brad Pitt e 110 milioni per Angelina Jolie. Per quanto riguarda il denaro guadagnato dopo il matrimonio, gli sposi hanno scelto la divisione dei beni e, quindi, tutto andrà a favore dei loro figli, poiché hanno creato un fondo destinato ai propri figli, dove verranno depositati tutti i soldi guadagnati dopo il matrimonio.

I migliori video del giorno

Questo denaro verrà, in seguito, diviso in sei parti identiche, ognuna delle quali destinata ad ogni figlio. Questo si verificherà in ogni caso, a prescindere da una eventuale separazione. Innamorati e felici sì ma anche gli affari hanno avuto un ruolo fondamentale in questo matrimonio vip dove gli sposi, giustamente, hanno voluto tutelare anche i loro interessi, sperando di non dover mai usare, in un futuro, il contratto stipulato dalla coppia.