La notizia è di quelle che non ci si aspettano nel giorno dell'Immacolata: durante un'esibizione in provincia di Matera, infatti, è stato stroncato da un infarto il cantante italiano Mango, che aveva compiuto 60 anni appena un mese fa. Durante il concerto nella cittadina di Policoro, domenica 7 dicembre, infatti, Mango si è accasciato a terra privo di sensi proprio mentre stava cantando la sua canzone più famosa, Oro, un vero e proprio "cavallo di battaglia" che ha fatto la storia della musica italiana e soprattutto fatto cantare e innamorare giovani e meno giovani per almeno un paio di generazioni.

Pubblicità
Pubblicità

I fan, che erano accorsi in massa per ascoltarlo in Basilicata, hanno seguito successivamente l'ambulanza, giunta tempestivamente al Palazzetto dello Sport, ma non è bastata la folle corsa in ospedale per salvare il 60enne di Potenza, che era ormai privo di vita. I medici, a quel punto, non hanno fatto altro che confermarne il decesso, una vera e propria doccia fredda per i familiari, che in questo momento si stanno dirigendo a Policoro per recuperarne la salma e dare l'ultimo saluto al cantante lucano.

Stroncato da infarto il cantante Mango
Stroncato da infarto il cantante Mango

Immediata la dedica dei fan sui social network, che lo ricordano attraverso i suoi più grandi successi, da "La Rondine" a "Ti porto in Africa", giusto per accennare ai più recenti. Fra le sue apparizioni più importanti, inoltre, ricordiamo quelle al Festival di Sanremo del 1985 e del 1987, dove il cantautore aveva presentato in anteprima il brano che lo avrebbe consacrato fra i grandi della musica italiana e che avrebbe successivamente riscosso uno strepitoso successo, cioè "Bella d'estate" che aveva precedentemente scritto insieme a Lucio Dalla. La canzone, fra l'altro, è stata anche reinterpretata da Mango assieme ai Neri per Caso in seguito.

Pubblicità

Per quanto riguarda lo stato di salute del cantante in questi ultimi anni, si erano già verificati alcuni episodi di malore a dir la verità, ma il 60enne era comunque stato tenuto sotto controllo da parte della sua equipe medica personale, ma mai si erano verificati attacchi cardiaci di questo tipo, prima d'ora. 

Clicca per leggere la news e guarda il video