Il mito greco di Andromeda racconta di una bella fanciulla che, a causa della colpevole vanità della madre Cassiopea, rea di aver sfidato le dee dell'Olimpo in un gara di bellezza, viene condannata dal padre a sacrificarsi per placare le ire di un terribile mostro marino mandato da Poseidone per punizione. Incatenata a uno scoglio, viene salvata da Perseo, il quale, poi, s'innamora di lei. Secondo la versione di Ovidio, in un primo momento l'eroe la scambia per una statua e, solo avvicinandosi, capisce che si tratta di una donna in carne e ossa.

È a partire da questo spunto mitologico assai suggestivo che Mahmood e Dario Faini (meglio conosciuto come Dardust) costruiscono il brano che Elodie porterà a Sanremo [VIDEO] e che trae ispirazione dall'inizio della storia d'amore dell'artista con Marracash, un inizio caratterizzato dalle incertezze e da difficoltà a trovare un equilibrio di coppia, una sintesi fra differenze.

Le catene reali della mitologica Andromeda diventano metaforiche

"La mia fragilità è la catena che ho dentro ma / se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda / (...) Non sarai mio marito mio marito no": le catene dell'eroina del mito nella canzone diventano metaforiche, sono le catene interiori di una donna all'apparenza dura ma che, se si ha il coraggio di avvicinarsi a lei, rivela fragilità e tenerezza.

Per questo, sarà disposta a concedere il suo amore solo a patto che la si accetti per quello che è, nella forza e nella debolezza, nella sua piena umanità. "Il senso della canzone è che se tu non riesci ad avvicinarti e a capire che sono umana, non sarò mai la tua donna, la tua sposa": con queste parole Elodie, in una recente intervista a Ginger Generation, ha spiegato il significato della canzone, altrimenti oscuro a causa degli inevitabili riferimenti criptici.

L'amore per un uomo più grande ma immaturo

"Essere grandi ma immaturi è più facile ma perché / Forse non era ciò che avevi in mente": Elodie canta la relazione con un uomo anagraficamente più adulto, ma non ancora del tutto maturo o definitivamente pronto ad assumersi le responsabilità necessarie a far crescere il rapporto. La canzone, come l'artista ha ribadito in molte interviste pubblicate di recente (anche a seguito della pubblicazione del suo album 'This is Elodie', uscito sulle piattaforme digitali senza il brano sanremese lo scorso 31 gennaio), non è stata scritta da lei, ma parla di lei e con il suo linguaggio, esplorando un punto di vista rigorosamente personale.

Lo spunto è autobiografico, tanto che la storia raccontata nella canzone, nella sua fase ancora embrionale e ignara dell'evoluzione che avrebbe avuto, è proprio quella con l'attuale compagno, il rapper Marracash [VIDEO], al secolo Fabio Rizzo, come lei stessa confessa in un'intervista a Tgcom24: "il testo racconta un momento della mia vita, l'inizio di una relazione. Non c'era un punto d'incontro. C'è una donna ferma che si racconta senza troppa vergogna. (...) Parla dell'incontro con Fabio. Non è sempre semplice quando ci sono personalità molto complesse".

Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!