Finalmente sono stati resi noti i nomi dei dodici campioni che inaugureranno la gara di Sanremo 2020, esibendosi nella prima serata [VIDEO] del Festival di martedì 4 febbraio. Si tratta di Achille Lauro, Anastasio, Bugo e Morgan, Diodato, Elodie, Irene Grandi, Raphael Gualazzi, Marco Masini, Rita Pavone, Riki, Le Vibrazioni e Alberto Urso.

Ad annunciarli, in ordine rigorosamente alfabetico, è stato il vicedirettore di Rai 1 Claudio Fasulo in occasione della tradizionale conferenza stampa della vigilia che si è tenuta dalle 12:30 al Roof del Teatro Ariston.

Le quattro "nuove proposte" in gara nella serata iniziale del Festival saranno, invece, Eugenio in Via di Gioia, Fasi, Leo Gassmann e Tecla. A giudicare campioni e nuove proposte nella prima serata sarà la sola giuria demoscopica.

Amadeus: 'Io emozionato come un bambino, il mio festival sarà piacevolmente imprevedibile'

Nonostante la lunga scia di polemiche che ha caratterizzato le ultime settimane pre-Festival, Amadeus, conduttore e direttore artistico, appare rilassato e aperto all'imprevisto. In conferenza stampa confessa di essere "emozionato e felice come un bambino".

Pur ammettendo di sentirsi responsabile non solo del Festival ma anche del suo importante anniversario (quest'anno si celebrano i 70 anni dalla prima kermesse) non ha paura di sbagliare: "Fin da agosto ho detto che dovrebbe essere un intreccio di emozioni che appartengono alla storia, al presente e al futuro. Il festival deve sempre guardare al futuro. Questo 70° ci obbliga anche a celebrare il passato.

Tutto avverrà in maniera semplice e naturale. Sarà un festival piacevolmente imprevedibile".

L'irruzione di Fiorello, la spalla del conduttore ironizza: 'Amadeus mi ha scelto per l'aspetto fisico'

A sorpresa, nella seconda parte della conferenza stampa, compare anche Fiorello, che affiancherà Amadeus in qualità di ospite fisso, amico e spalla in tutte e cinque le serate del Festival. "Ama mi ha scelto per l'aspetto fisico", scherza, riferendosi alla discussa gaffe commessa da Amadeus nei confronti delle donne che lo accompagneranno nella settimana festivaliera in occasione della prima conferenza stampa.

"Mi sento rilassato", aggiunge il mattatore siciliano, "non mai visto una cosa così. Di solito i conduttori sono tesi, provano. Lui non fa nulla".

Infine Fiorello, pur senza rivelare troppo, condivide con i giornalisti presenti il desiderio di fare qualcosa insieme ad altri due fra gli ospiti più attesi del festival: Tiziano Ferro (anche lui sarà una presenza fissa) e Roberto Benigni. "Con Tiziano Ferro mi piacerebbe cantare la canzone che portai al festival 25 anni fa, Finalmente tu. Benigni? Lo aspetto fra il pubblico". Del chiacchierato rapper Junior Cally, in gara da mercoledì 5 febbraio, invece, l'artista siciliano dice, senza abbandonare lo scherzo: "L'ho invitato alla Cresima di mia figlia".

Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!