Elisa D’Ospina è una scrittrice e top model a livello internazionale. Nata sotto il segno dei Gemelli, inizia a sfilare nel 2007. Ha un suo blog e una rubrica web su Vogue, da anni è impegnata attivamente contro il bullismo e i disturbi alimentari. La ricordiamo, inoltre, come ospite in molti programmi radiofonici e televisivi. Tra gli altri è tutor fissa a Detto Fatto, condotto da Bianca Guaccero, programma di cui è inoltre stata brevemente alla conduzione all'inizio dell'emergenza sanitaria.

Elisa D'Ospina ha rilasciato un’intervista in esclusiva per Blasting News.

D’Ospina: ‘Ho riscoperto la voglia di cucinare, che da anni non avevo più’

Ciao Elisa, come stai vivendo questa fase dell’emergenza Coronavirus?

“Finalmente c’è una lenta ripresa. Iniziamo ad assaporare una nuova normalità, ma almeno stiamo uscendo di casa”.

Qual è l’aspetto che più ti ha colpito di questa situazione?

“La leggerezza con cui certe persone hanno affrontato questa pandemia. C’è chi non si è reso conto di ciò che abbiamo vissuto, e di che cosa ci poteva accadere”.

Sei riuscita a trovare un lato positivo durante la fase delle misure più restrittive?

“Ho riscoperto la voglia di cucinare, che da anni non avevo più, la capacità di adattamento, il reinventarsi nonostante le restrizioni. Da oltre dieci anni non dormivo a casa più di cinque giorni di fila al mese, quindi è stato un bel cambio”.

A tuo avviso, e in base alla tua esperienza, quali pensi saranno le ricadute di questa emergenza nel mondo della moda?

“Molte aziende stanno chiudendo tantissimi negozi. Si può dire che la collezione primavera-estate 2020 probabilmente è saltata, in termini di guadagni per alcuni brand. Non è una situazione facile”.

Parlaci del tuo impegno contro i disturbi alimentari. E puoi dare anche qualche consiglio specifico?

“Da anni vado nelle scuole con medici psicologi a sensibilizzare sui Dca (disturbi del comportamento alimentare, ndr). È un tema importante, c’è bisogno di conoscere un fenomeno che ogni anno vede coinvolti più di 3 milioni di persone solo in Italia.

Quando si parla di salute bisogna essere chiari, precisi, affinché una persona possa riconoscere il problema e affrontarlo. La cosa più importante è chiedere aiuto a persone serie e non fidarsi mai dei social”.

Immagina per un istante di poter disporre a tuo piacere della macchina del tempo o della bacchetta magica. Cosa sceglieresti e cosa vorresti fare?

“Vorrei vivere durante la Dolce Vita, lo dipingono come un periodo straordinario”.

Elisa D’Ospina: ‘Sarebbe bello essere tutti più sereni’

Un particolare o un passaggio che vuoi maggiormente sottolineare del tuo libro Una vita tutta curve?

“È la mia storia, i miei primi 30 anni di vita. Tenacia, determinazione, ostacoli da superare sono gli ingredienti che mi hanno spinto, quotidianamente, ad affrontare cose nuove”

Come è Elisa?

“Una donna determinata, che sa cosa vuole nella vita e lotta giorno dopo giorno per ottenere ciò che desidera”.

La cosa che più ti affascina in una persona?

“L’eleganza e il saper adeguarsi alle situazioni”.

Un cosa che ti fa sorridere e una cosa che ti fa proprio infuriare?

“L’ingenuità mi fa sorridere, la trovo un’arma stupenda. Non sopporto le persone ignoranti e bigotte, chi ha paletti mentali e non ha slanci verso le altre persone”.

Un’ultima domanda: c’è un consiglio o un suggerimento che vuoi esprimere?

“Sarebbe bello essere tutti più sereni. Tendere la mano al nostro vicino, non avere più stereotipi. E apprezzare la libertà, un valore conquistato dopo che i nostri avi hanno tanto lottato”.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!