Siamo abituati a parlare di Real Madrid quando si parla di grandi successi in campo. Questa volta però i "Blancos" fanno parlare di loro per un altro motivo, ovvero l'impegno a portare l'attenzione su uno dei problemi ambientali più impattanti dei nostri tempi: la plastica in mare.

Pubblicità
Pubblicità

Il Real ha infatti presentato la terza maglia della stagione 2018/2019, fatta con plastica riciclata recuperata dal mare. La maglia è stata progettata da Adidas e da una compagnia che lavora per fermare la dispersione della plastica negli oceani, Parkley.

La partnership tra le due compagnie ha prodotto anche delle maglie fatte di plastica riciclata per il Bayern Monaco, il Manchester United e anche quella della Juve presentata a luglio 2018 durante il tour americano.

real madrid juve manchester united maglie plastica
real madrid juve manchester united maglie plastica

Le due aziende Adidas e Parkley hanno lavorato insieme anche su una linea di scarpe, costumi da bagno e altri accessori. Inoltre hanno anche creato delle magliette che tutte le squadre della Major Soccer League americana hanno indossato durante l' "Earth Day", il giorno del pianeta terra.

La lotta contro l'inquinamento degli oceani

Mentre Juventus e Manchester United hanno scelto colori più scuri per la loro maglia salva-ambiente e il Bayern ha puntato su un colore rosso chiaro, il Real Madrid ha scelto un colore rosa corallo, per portare l'attenzione sui danni causati alla barriera corallina dalla plastica che vaga negli oceani.

Pubblicità

E sembrerebbe anche che porti bene ai Blancos, visto che la prima volta che la maglietta è stata usata in maniera non ancora ufficiale il Real ha battuto la Roma 2 a 1 durante il tour americano.

Anche Nike per l'ambiente

Anche Nike ha lanciato un progetto simile, creando delle magliette in plastica riciclata per il Barcellona, la nazionale Australiana, della Sud Corea e dell'Arabia Saudita. Nike ha dichiarato che vengono usate circa 12 bottiglie di plastica per creare una maglietta.

Secondo Greenpeace più di 12 milioni di tonnellate vengono scaricate negli oceani ogni anno. L'organizzazione ambientalista si augura quindi che con tutti i nomi altisonanti del calcio a portare l'attenzione sul problema e ad indossare le magliette, le persone ci penseranno due volte prima di gettare rifiuti in mare o per strada.

Non solo magliette

La lotta per la salvaguardia dell'ambiente è un tema importante sul quale le squadre di calcio, così come l'Unione Europea, stanno cercando di portare l'attenzione di tutti.

Pubblicità

Ma i club non stanno lottando per l'ambiente soltanto indossando le magliette fatte con plastica riciclata: la Johan Cruijff Arena di Amsterdam, casa dell'Ajax, può immaganizzare fino a 3 megawatts di energia grazie all'enorme sistema energetico che dovrà contribuire a diminuire il consumo di elettricità dello stadio durante le giornate di maggior dispendio energetico, mentre quando non verrà usato per le partite contribuirà a portare energia elettrica alla città.

Pubblicità

Leggi tutto