Decreto svuota carceri 2013, Cancellieri per l'amnistia ma la decisione non spetta a lei. Il ministro della Giustizia interviene nuovamente sulla questione del sovraffollamento carceri e non potrebbe esprimersi più chiaramente: sì all'amnistia, ma la decisione è politica e non può essere presa da lei.

Il ministro Cancellieri torna a parlare del decreto svuota carceri 2013, di recente approvato al Senato. Come riporta l'agenzia stampa Asca, Anna Maria Cancellieri ha dichiarato che riguardo all'amnistia "non è una decisione che mi appartiene ma appartiene al Parlamento perché è una decisione politica.

Tuttavia anche a voi ripeto quello che ho già detto altre volte: che io sarei favorevole". La dichiarazione sarebbe giunta in risposta a un detenuto del carcere fiorentino di Sollicciano, struttura su cui grava fortemente il problema del sovraffollamento carceri.

E nel frattempo per il decreto svuota carceri 2013 si sfila a Venezia: domenica gli attivisti hanno organizzato un corteo per protestare contro il sovraffollamento del carcere di Santa Maria Maggiore, dove a fronte di una capienza di 150 persone sono rinchiusi 275 detenuti. Alla protesta hanno applaudito i detenuti del carcere (4 su 10 dentro per reati minori), e al corteo hanno preso parte anche i sindacati della polizia penitenziaria, che parimenti protesta contro le condizioni inaccettabili della struttura.

Il decreto svuota carceri 2013 dovrà ora passare, dopo la larga approvazione del Senato (nonostante le proteste della Lega Nord), all'esame della Camera.