Se proprio dall'Euro non è proprio possibile staccarsi e non è nemmeno possibile tornare alla cara e vecchia Lira, allora si potrebbe ipotizzare di affiancare alla moneta europea una moneta virtuale nazionale che potrebbe funzionare come la nuova valuta italiana nell'era digitale.

Innovare, è forse questa la soluzione alla Crisi economica? Certamente con tutte le transazioni elettroniche che avvengono oramai nel Bel Paese, non sarebbe sbagliato collegare questa nuova realtà ad una nuova moneta nazionale, che così tanto ci manca. Anche perché, senza nulla togliere al grande lavoro effettuato dai grandi economisti, l'Euro ha avvantaggiato non certo l'Italia, che purtroppo ha ricevuto una nuova flessione del Pil nazionale, precisamente dello 0,1.

Eppure questa nuova ideologia sembra piacere: diverse regioni italiane si sono già attivate nel fare una propria criptovaluta regionale, e quindi perché non estendere questo inizio di percorso a tutta l'Italia in una nuova moneta digitale che affiancherà l'Euro ma che sarà completamente indipendente e di valore differente?

L'Euro non verrebbe affatto abbandonata perché potrebbe funzionare benissimo da moneta di rifugio, ma anche come valuta per le importazioni e le esportazioni con l'Europa, esattamente come avviene con il Dollaro per le importazioni e le esportazioni Extra UE.

E ancora una volta siamo qui a dire, perché no?