Si è concluso nella giornata di ieri il collocamento dei Nuovi #Btp Italia 2014. La sesta emissione del titolo ha fatto registrare un boom di vendite sia nella prima parte del collocamento destinata ai Retail, cioè ai piccoli risparmiatori, sia nella seconda parte destinata alle aste riservate agli enti istituzionali che si sono chiuse anche anticipatamente.

I Btp Italia 2014 sono dei Buoni del Tesoro pluriennali che vengono indicizzati all'inflazione secondo l'indice FOI. La durata nell'ultima emissione è stata portata da 4 a 6 anni ed è stato introdotto un incentivo di fedeltà per tutti i compratori che decideranno di non vendere il titolo sul mercato secondario.

Il godimento (durata di maturazione degli interessi) dei Btp Italia 2014 avrà corso dal 23 aprile 2014 fino al 23 aprile 2020, e al cliente verrà corrisposta una cedola semestrale pari al 1,65% calcolata di volta in volta sul capitale rivalutato all'inflazione.

Passiamo adesso ad analizzare i risultati del collocamento dei nuovi Btp Italia 2014 del 14 -16 aprile e del 17 aprile.

Nuovi Btp Italia 2014: i risultati del collocamento della sesta emissione

La sesta emissione dei Nuovi Btp Italia di aprile 2014 ha fatto registrare un incasso da parte dello Stato di 20.564,569 milioni di euro. Nel corso della prima fase del collocamento dedicata al Mercato dei Retail, cioè quella del 14 - 16 aprile, i contratti stipulati sono stati 170.217 per un corrispettivo di 10.068,101 milioni di euro; ovvero circa la metà del totale.

I migliori video del giorno

Nella seconda fase dedicata agli Enti Istituzionali (banche e fondi d'investimento) del 17 aprile, i contratti stipulati sono stati 1.054 per un importo di 10.496,468 milioni di euro e l'asta si è conclusa anticipatamente alle oro 9:40 della mattina del 17 aprile.

#Titoli di Stato