Il 18 giugno 2014 sarà una giornata critica per gli automobilisti italiani. Le organizzazioni nazionali di categoria dei gestori Faib Confesercenti, Fegica Cisl, Figic/Anisa e Confcommercio hanno proclamato lo sciopero nazionale dei benzinai, non solo in autostrada ma anche nei centri urbani.

Nel caso di rete ordinaria, lo sciopero dei benzinai comincerà alle ore 19.30 del 17 giugno 2014 e terminerà alle ore 7 del 19 giugno 2014.

Nelle aree di servizio autostradali comincerà invece alle ore 22 del 17 giugno 2014 e continuerà sino alle ore 22 del 18 giugno 2014.

In aggiunta, da sabato 14 giugno 2014 fino a martedì 17 giugno 2014 non saranno in funzione i distributori self service prepay negli orari di apertura degli impianti. Inoltre, verranno oscurati i prezzi scontati ad essi collegati, dalle ore 7 alle ore 19.30.

Sempre a causa dello sciopero dei benzinai, dalle ore 24.00 del 21 giugno 2014 fino alle ore 24.00 del 28 giugno 2014 non verrà accettato alcun tipo di pagamento elettronico (carte di credito, bancomat, carte petrolifere, ecc.) e saranno sospese tutte le campagne di promozione del marchio su tutta la rete ordinaria.

In particolare, lo sciopero nazionale dei benzinai è stato deciso a causa dei prezzi elevati imposti dalle compagnie petrolifere, che portano i piccoli distributori al fallimento. Oltre a ciò, il mondo della Politica e delle istituzioni si sono dimostrati poco sensibili nei confronti del problema, preoccupandosi solo di imporre nuove accise.

La politica messa in atto dalle grandi compagnie di petrolio costringe i piccoli distributori a tenere i prezzi del carburante molto più alti rispetto a quelli no logo e ai distributori limitrofi agli ipermercati, in cui viene sempre garantito uno sconto.

Da qui la decisione d'indire uno sciopero nazionale della categoria.

Questo tipo di politica ha, inoltre, delle gravi conseguenze anche sugli automobilisti italiani, che hanno a che fare con le politiche di prezzo delle grandi compagnie e da una concorrenza limitata. Per prepararsi allo sciopero dei benzinai, si consiglia di rifornirsi preventivamente del carburante necessario.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!