Dovrebbero essere circa 250mila i docenti in attesa del bando del concorso scuola 2015-2016: soltanto poco più di 63mila sarebbero i vincitori e per gli altri circa 180mila la strada per l'insegnamento potrebbe essere definitivamente sbarrata. Questa la riflessione di Domenico Pantaleo della FLCGIL, il quale ha insistito molto anche sui ritardi e le conseguenze di essi sulla tempistica del concorso: è possibile, infatti, che, dal momento che il testo di riforma delle classi di concorso ha incontrato degli 'intoppi' giuridico-parlamentari, il tutto venga rinviato a gennaio.

Non tutti i mali, però, verrebbero per nuocere: Pantaleo ha, infatti, chiesto ufficialmente al Miur un confronto sul prossimo concorso a cattedra perché la cifra di 180mila docenti 'esodati' dalla Scuola rappresenta un'emergenza di cui il legislatore deve tenere conto.

Sentenze e incontri con il Miur: ultime news bando concorso scuola 2015-16

Sembra essere assodato che il bando del concorso scuola 2015-2016 potrebbe essere emanato anche con un mese di ritardo e più rispetto alla tabella di marcia: non soltanto il testo di riforma delle classi di concorso dovrà passare in seconda lettura al Consiglio dei Ministri, ma è possibile che venga nuovamente bloccato o 'rallentato' dalla Corte dei Conti.

Insomma, il ritardo sembra essere sicuro e probabilmente di una certa importanza. Come impiegare, allora, questo tempo? Pantaleo ha chiesto ufficialmente al Miur un incontro e un confronto sul prossimo concorso a cattedra, e, al centro delle discussioni, sarà la situazione di coloro che, dopo aver preso abilitazioni e aver mandato la scuola avanti per anni, si troverebbero di fatto ad essere fuori dai giochi per non aver superato il concorso.

Si tratta di una generazione di quarantenni che dovrebbe reinventarsi e che non è giusto che lo faccia, perché formata e con esperienza.

Ma non tutti i mali arriverebbero per nuocere anche su un'altra questione. Un rinvio di circa un mese potrebbero permettere alle sentenze sugli innumerevoli ricorsi di arrivare: sia gli abilitati TFA che i PAS sono in attesa di una risposta alla loro 'richiesta' di inserimento in GaE.

Il mese di dicembre, insomma, potrebbe portare una gradita sorpresa ai decine di migliaia di insegnanti abilitati e rompere le uova nel paniere della 'Buona scuola' di Renzi-Giannini. È tutto con le ultime news sul concorso a cattedra 2015-16, per aggiornamenti cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!