Sciopero dei trasporti previsto per la giornata del 25 novembre su tutto il territorio locale e nazionale. Aderiranno alla protesta i dipendenti di Trenitalia e Trenord e anche i dipendenti del trasporto pubblico Atm di Milano, Atac di Roma e quelli Eav di Napoli. Le ragioni dello sciopero sono da ricercare nel malcontento generale delle condizioni lavorative nonché ai ritardi sul pagamento della cassa integrazione e la richiesta di una maggiore tutela della salute della collettività per un servizio pubblico più sicuro per tutti.

Sciopero dei trasporti pubblici locali: gli orari e i motivi delle agitazioni

La mobilitazione del 25 novembre coinvolgerà gran parte del trasporto pubblico sul territorio nazionale. Nella città di Roma, sarà a rischio la viabilità di bus, linee metropolitane e tram. Lo sciopero proclamato dal sindacato Usb Lavoro Privato avrà la durata di 4 ore e si articolerà dalle 8:30 di mattina fino alle 12:30. In base ai comunicati dei sindacati Autonomi di Base, nella della città di Milano anche Atm sciopererà 4 ore e il servizio dei trasporti non sarà garantito nella fascia serale dalle ore 19:00 alle ore 22:00. Nella città di Napoli lo sciopero provocherà disagi per i pendolari che dovranno usufruire della metropolitana, delle linee suburbane, vesuviane e flegree gestite da Eav che si fermeranno dalle ore 9.00 del mattino fino alle ore 13.00.

Sciopero dei treni del 25 novembre: orari e chi aderirà alla mobilitazione

Allo sciopero di mercoledì 25 novembre aderiranno anche i dipendenti di Ferrovie dello Stato Italiane, nello specifico, dalla mezzanotte del 24 alle 21:00 del 25. Per quanto riguarda i treni regionali, saranno garantiti i servizi essenziali previsti in occasione dello sciopero dalle ore 6:00 alle ore 9:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00.

Trenitalia raccomanda ai viaggiatori di porre molta attenzione ai comunicati diffusi dai mezzi di comunicazione e all’interno delle stazioni per evitare inutili attese. Per quanto riguarda le tratte a lunga percorrenza, gli orari, non subiranno variazioni, e la circolazione sarà regolare.

Parteciperanno allo sciopero anche i lavoratori di Trenord con una adesione che riguarderà la fascia oraria dalle ore 11:00 alle ore 14:59, rispettando le fasce orarie di garanzia.

Come avviene in tutti gli scioperi del settore, i treni che si troveranno in viaggio a mobilitazione iniziata arriveranno comunque alla destinazione finale nel caso in cui questa sia raggiungibilr entro 60 minuti dall'inizio dell'agitazione. Oltre tale limite orario, i treni potranno fermarsi in stazioni che precedono la destinazione finale. Coloro che vorranno essere maggiormente aggiornati sullo sciopero potranno farlo sul sito di Trenitalia o rivolgendosi al numero verde gratuito 800 89 20 21.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!