Si sa, scrivere è un'arte da pochi. C'è chi è troppo pesante e chi troppo banale. Ma esistono Libri, dai tempi che furono, che non possono non essere entrati nella mente e nel cuore di tutti e non aver inchiodato i più appassionati alle loro sedie. Quali saranno mai i più amati? Basta partire dai grandi nomi che li accompagnano..Jane Austen, Herman Hesse, Tolstoj. Ma quali considerereste "I libri che hanno cambiato per sempre la vostra vita?"

Alla posizione numero 10, non possiamo che trovare "Cime Tempestose" di Emily Bronte. La storia che intreccia la famiglia Earnshaw ed una casa nelle colline dello Yorkshire.

Amore, odio e morte vi terranno imprigionati in un romanzo sconvolgente. Al numero 9 il capolavoro da milioni di copie di Khaled Hosseini "Il cacciatore di aquiloni". La storia di un bambino afgano, Kabul e la guerra, uno stupro e la folle fuga di una famiglia costretta ad emigrare. Una storia che vi lascerà senza fiato.

Al numero 8 un tenebroso Tolstoj, con la sua "Anna Karenina". Di cosa tratta? Dell'unico perdurante problema che affligge l'uomo durante il corso di tutta la sua vita, l'Amore.

Esiste il vero amore? Ogni singolo episodio delle nostre vite non è altro che la strada per capire come amare ed essere amati. Al numero 7 si gioca in casa, con il romanzo che ha mietuto, per non dire distrutto, l'animo dei più sensibili, di Edmondo De Amicis, "Cuore". Il libro è una raccolta di storie agghiaccianti, viste con gli occhi ingenui di Enrico, di soli dieci anni.

Al numero 6 l'imperdibile "Memorie di una Geisha" di Arthur Golden.

Il romanzo, che ha rotto il rumoroso silenzio che incombe sull'occidente, racconta di una bimba giapponese di soli nove anni che viene venduta insieme alla sorella a chi le farà diventare delle geishe. Al numero 5 un'altro capolavoro in casa, "Se questo è un uomo", di Primo Levi, narrante le disumane vicende che lo hanno segnato nei campi di concentramento. La vita nei lager nazisti, gli uomini trattati come bestie e vittime di qualsiasi tipo di sopruso e dolore.

Al numero 4 il più dolce libro mai esistito: "Il piccolo Principe", di Antoine de Saint-Exupèry. La disarmante semplicità vi toccherà il cuore, insegnando agli adulti tutte le piccole cose che sono andate perdute crescendo. L'autore, in maniera originale e magica, descrive il mondo attraverso gli occhi innocenti di un bambino. Arrivati al numero 3 non poteva che esserci "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen. L'intrecciata storie delle 5 sorelle, Jane e il suo amore per Bingley, Darcy ed Elisabeth. Troppo difficile da raccontare, un romanzo che si avvinghia all'amore ancorato da pregiudizi.

Al numero 2 troviamo la storia d'Amore più assurda e ossessionata di Milan Kundera, ne"L'insostenibile leggerezza dell'essere". La paura dell'abbandono, l'infedeltà, Praga e Tomas, Tereza, Sabine e Franz. La storia d'amore più malata di tutti i tempi, che vi terrà tutto il tempo col fiato sul collo. Infine, arrivati al numero 1 il più grande, immenso, incredibile libro, entrato nel cuore di milioni di lettori, la più grande storia alla ricerca di se stessi: "Siddharta", di Hermann Hesse. Il romanzo che vede protagonista il principe Siddharta, vissuto nel lusso più totale e allo scuro di cosa fosse realmente la vita, incontrerà un giorno la malattia e la morte.

Sarà da quel momento che il giovane intraprenderà il Viaggio che gli farà cogliere il vero senso di tutto e lo trasmetterà al cuore dei lettori.

Segui la pagina Libri
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!