Sono giunte in molti Comuni le delibere per quanto riguarda la Tasi 2014. La legge prevede infatti che i Comuni abbiano una certa libertà nella gestione delle aliquote e delle eventuali detrazioni fiscali. In questo senso può essere utile raccogliere informazioni per quanto riguarda le aliquote e le eventuali detrazioni fiscali per i comuni di Milano, Novara, Palermo, Roma e Torino. Appoggiandoci agli studi della UIL Servizio Politiche Territoriali, vedremo anche se la Tasi 2014 sarà più "salata" rispetto all'IMU 2013.

Aliquote Tasi 2014: detrazioni e imponibile a Milano

Al Comune di Milano la delibera non è ancora arrivata e dunque la data di scadenza per il pagamento della Tasi 2014 slitterà molto probabilmente a settembre.

Secondo quanto riportato dalla UIL Servizio Politiche Territoriali, però, le aliquote potrebbero essere posizionate al 2,5 per mille mentre le detrazioni fiscali potrebbero essere decrescenti e sulla base della rendita catastale. Il computo non sarà favorevole: la Tasi 2014 sarà più salata e in media si pagheranno circa 430 euro rispetto ai 396 euro in media dell'IMU 2013.

Aliquote Tasi 2014: detrazioni e imponibile a Novara

A Novara la delibera sulla Tasi 2014 è semplice. Il Comune infatti ha fissato l'aliquota al 2,5 per mille e non ha stabilito alcuna forma di detrazione fiscale. Secondo la UIL Servizio Politiche Territoriali la differenza tra la Tasi 2014 e l'IMU 2013 sarà minima: l'anno scorso infatti si è pagato in media 227 euro, quest'anno l'imponibile dovrebbe essere in media di circa 223 euro.

I migliori video del giorno

Aliquote Tasi 2014: detrazioni e imponibile a Palermo

Il Comune di Palermo ha deliberato sulla Tasi 2014 e ha posizionato le aliquote al 2,9 per mille. Le detrazioni fiscali previste funzioneranno in questo modo: si avrà una detrazione fissa (al di là della rendita catastale e dei figli a carico e residenti) di 50 euro e poi sono state pensate detrazioni aggiuntive di 20 euro per tutti coloro che hanno figli minori di 18 anni. La UIL Servizio Politiche Territoriali ha calcolato che l'imponibile della Tasi 2014 sarà molto simile a quello dell'IMU 2013, leggermente più "salato": l'anno scorso si è pagato in media circa 152 euro, quest'anno si dovrebbe pagare in media 154 euro.

Aliquote Tasi 2014: detrazioni e imponibile a Roma

Per quanto riguarda il Comune di Roma, la delibera sulla Tasi 2014 non è ancora ufficialmente arrivata. Sembra però che la capitale preveda aliquote fisse al 2,5 per mille. Per quanto riguarda il sistema di detrazioni fiscali, in una città in cui il problema abitativo è particolarmente sentito, si è optato per un sistema decrescente sulla base della rendita catastale.

Ma per gli abitanti della capitale una buona notizia c'è. Secondo quanto calcolato e previsto dalla UIL Servizio Politiche Territoriali, la Tasi 2014 sarà decisamente meno "salata" dell'IMU 2013: l'anno scorso in media si è pagato 537 euro, quest'anno se ne pagheranno circa 410 euro.

Aliquote Tasi 2014: detrazioni e imponibile a Torino

Il Comune di Torino è stato uno dei più virtuosi nel deliberare nei tempi prestabiliti sulla Tasi 2014. Il sistema pensato è il seguente: le aliquote saranno del 3,3 per mille (si utilizzerà a pieno il bonus dello 0,8 per mille) e dunque vi saranno detrazioni fiscali. Queste ultime funzioneranno in questo modo: ci sarà una detrazione fissa per ogni immobile di 110 euro fino a una rendita catastale di 700 euro e poi vi saranno detrazioni di 30 euro in più per ogni figlio effettivamente residente e minore di 26 anni. In questo modo, secondo la UIL Servizio Politiche Territoriali, la Tasi 2014 sarà grossomodo della stessa entità rispetto all'IMU 2013: l'anno scorso si è pagato in media circa 475 euro, quest'anno si dovrebbe pagare qualcosa in meno, circa 468 euro.