Ecco una guida completa alla Tari, calcolo rate, scadenza e modalità di pagamento attraverso modello F24. Si tratta della tassa sui rifiuti in vigore dal 1 gennaio e componente della Iuc 2014.

Tari: calcolo della tassa rifiuti 2014

La Tari è la nuova incarnazione di quella che fu la #TARSU e la Tares ed è stata introdotta con la Legge di Stabilità 2014. Il calcolo della tassa sui rifiuti 2014 avviene in maniera molto semplice: l'imponibile deriva dal coefficiente di produzione dei rifiuti sulla base dell'estensione effettiva dell'immobile. In poche parole, si paga a partire dalla superficie dei locali. Importante ricordare è che dal calcolo sono escluse altre aree come ad esempio i giardini.

Il calcolo della Tari, la tassa sui rifiuti 2014, prevede anche aliquote e detrazioni che saranno decise a livello locale, attraverso specifiche delibere da parte dei Comuni. Per quanto riguarda le detrazioni, ecco quali casi potrebbero rientrarvi:

  • immobili che presentano un unico occupante
  • immobili che sono a disposizione per un uso stagionale o comunque limitato e discontinuo
  • immobili e aree scoperte che vengono adibite a uso stagionale e non continuativo, anche se ricorrente
  • immobili che vengono occupati da persone che risiedono, per un arco di tempo maggiore di 6 mesi all'anno, all'estero
  • i fabbricati rurali che vengono adibiti ad uso abitativo

Tari: scadenza e pagamento tramite modello F24 della tassa sui rifiuti 2014

Anche per quanto riguarda la scadenza della Tari, la tassa sui rifiuti 2014, sono le Amministrazioni Comunali a dover decidere il 'calendario' Le indicazioni generali prevedono due rate, una 'estiva' ed una 'invernale'.

I migliori video del giorno

Molti Comuni hanno optato come data di scadenza per il 31 luglio 2014, quindi in molte case potrebbe arrivare il bollettino proprio in questi giorni.

Ecco, invece, come avviene il pagamento della Tari tramite modello F24. In primo luogo ecco i cosiddetti 'codici tributo':

  • "3944": valido per Tari (e Tares)
  • "3945″: Tari (e Tares), interessi
  • "3946″: Tari (e Tares), sanzioni
  • "3950″: tariffa
  • "3951″: tariffa, interessi
  • "3952″: tariffa, sanzioni

I codici vanno inseriti nella sezione del modello F24 denominata 'Sezione Imu e altri tributi locali' in corrispondenza della colonna degli 'Importi a debito versati'.