Come è ormai noto a tutti, nei giorni scorsi c'è stato un pericoloso attacco hacker che ha causato diversi danni ai computer di tutto il mondo; la ransomware Wannacry che è stata considerata la più pericolosa infezione informatica degli ultimi anni. Ma come dobbiamo comportarci se scopriamo di essere stati infettati da questo pericoloso virus? Scopriamolo insieme!

Wannacry, problemi solo per gli utenti Windows

Il ransomware Wannacry è un virus che cripta i dati del computer colpito e per la decodifica richiede un riscatto in bitcoin (la famosa criptomoneta) pari a 300 dollari.

Secondo i bene informati la somma richiesta sembra sia già salita a più del doppio. Ad oggi l'attacco hacker ha già causato seri danni nel Regno Unito, in Spagna, in Canada e Usa mentre in Italia non sembra aver comportato grandi problemi. In ogni caso come dobbiamo comportarci nel caso in cui il virus si fosse introdotto nel nostro pc? Secondo la NSA (National Security Agency) il #Ransomeware Wannacry si basa su due punti deboli di Windows ovvero EternalBlue e DoublePulsar che vengono condivisi dagli hacker nel loro gruppo; per questo se usate Linux, MacOS, ChromeOS, Android, iOS e Windows Mobile potete stare tranquilli perché questi sistemi sembrano essere immuni al virus.

Risulta quindi che solo Windows sia stato preso di mira. In particolar modo i computer che non hanno eseguito l'aggiornamento messo a disposizione dalla Microsoft già a marzo di quest'anno o che utilizzano ancora Windows XP, un sistema dismesso dalla Microsoft e che quindi non mette a disposizione nuovi aggiornamenti.

Wannacry, ecco come difendersi

La prima cosa da fare per difenderci dall'Attacco hacker quindi è quella di scaricare l'aggiornamento del sistema operativo poi l'upgrade correttivoKB4012598”.

In queste ore sta circolando la notizia che la Microsoft ha rilasciato anche un aggiornamento per Windows XP anche perché è un sistema operativo usato anche per molti sportelli bancomat. Per ultimo, ma non meno importante, è bene scaricare l'aggiornamento del nostro antivirus in modo tale che possa riconoscere il Wannacry. Un suggerimento valido per tutti i tipi di virus è quello di non aprire mai gli allegati contenuti in e-mail provenienti da fonti sospette o di scansionarle tramite Virustotal e di non cliccare mai i link contenuti nelle stesse.

Un'altra buona abitudine è quella di eseguire un backup dei dati su un'unità esterna non collegata alla rete internet. Nel caso in cui l'attaco hacker sia già andato a buon fine allora dovete eseguire nuovamente il backup fatto in precedenza e scaricare il software gratuito Ransomefree, in grado di bloccare Wannacry e recuperare l'accesso a quasi tutti i file.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto