Google Messaggi è una delle applicazioni più utilizzate sugli Smartphone Android. Come altre applicazioni di Google è preinstallata e dunque non bisogna andarla a scaricare dal Google Play Store. L'azienda di Mountain View ha stabilito che, dal 31 marzo, l'app non potrà più essere utilizzata sui telefonini che non hanno ricevuto l'apposita certificazione Android. Questa scelta colpisce alcuni dei dispositivi che non hanno l'applicazione preinstallata.

Google: l'annuncio del cambiamento nei messaggi inviati ad alcuni beta tester

La notizia è arrivata dall'azienda stessa, che ha inviato un messaggio ad alcuni beta tester della nuova versione di Google Messaggi: "Dal 31 marzo, Messaggi smetterà di funzionare su dispositivi non certificati, incluso questo".

La versione che darà il via al cambiamento è la 7.2. Il cambiamento in casa Google. non dovrebbe comunque colpire molti marchi di telefonini. I più penalizzati potrebbero essere alcuni dispositivi cinesi poco conosciuti a livello globale (ma molto utilizzati in Cina) e alcuni modelli più recenti firmati Huawei.

Limitazioni a Google Messaggi: una possibile ragioni

Una delle motivazioni che potrebbero aver spinto l'azienda di Mountain View a stabilire regole più strette per poter utilizzare Google Messaggi è l'aggiunta della crittografia end-to-end, la stessa utilizzata dalle più grandi app di messaggistica istantanea come WhatsApp o Telegram. A causa di questa nuova aggiunta, molti cellulari che non sono certificati da Android, in particolare alcuni modelli recenti di Huawei, potrebbero avere dei problemi per quanto riguarda la sicurezza.

Non è un caso che l'azienda di Mountain View abbia chiesto agli utilizzatori di non scaricare i Play Services, in quanto non sarebbero aggiornati e dunque sarebbe molto più facile per malintenzionati riuscire a trovare una falla nel sistema ed entrare in possesso di informazioni private.

Aria di cambiamento per Google

L'azienda è sempre stata molto aperta per quanto riguarda l'utilizzo dei suoi servizi e delle sue applicazioni.

Ma sembra proprio che quest'anno le cose stiano per cambiare in casa Google. Altre aziende, per esempio, non avranno più il supporto delle API di Google per la creazione di browser. Non ci resta che chiederci se Google voglia cambiare rotta e diventare un sistema improntato più alla chiusura, come è Apple, oppure se questi sono solo dei casi isolati.

Fatto sta che cambiamenti di una certa importanza avverranno nello stesso mese, a marzo. Se infatti la modifica a Google Messaggi partirà dal 31 marzo, la restrizione delle API avverrà il 15.

Segui la pagina Google
Segui
Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!