Annuncio
Annuncio

Nigella Lawson, la cuoca più famosa del Regno Unito, conosciuta in Italia per il programma "Nigellissima" su Real Time, si trova ancora una volta nell'occhio del ciclone per le accuse fatte dall'ex assistente Elisabetta Grillo.

Quest'ultima infatti, durante il processo che la vede imputata insieme a sua sorella Francesca con l'accusa di frode ai danni dalla famosa chef e dell'ex marito Charles Saatchi, ha dichiarato che Nigella Lawson ha fatto fumare la cannabis ai suoi figli quando erano adolescenti.

Una rivelazione scioccante che getta ancora più fango sulla figura della famosa chef, conduttrice di programmi televisivi e autrice di famosi libri di ricette venduti in tutto il mondo, che poco tempo fa aveva ammesso pubblicamente di aver usato delle droghe in passato, soprattutto cocaina e cannabis.

Elisabetta Grillo, che si trova sotto processo con l'accusa di aver utilizzato la carta di credito di Nigella Lawson per spese non autorizzate, ha rilasciato questa scottante dichiarazione mentre era sotto giuramento, ricordando la volta in cui la cuoca inglese le diede la carta in questione chiedendole di acquistare sigarette di cannabis in un "duty free shop" di New York.

Questo è quindi un periodo davvero duro per la conduttrice di "Nigellissima" che,  oltre ad essere una chef, è nel Regno Unito una vera e propria star del mondo dello spettacolo. La donna infatti, è anche reduce da un chiacchieratissimo divorzio da Charles Saatchi che per primo ha lanciato pesanti accuse di tossicodipendenza alla ormai ex moglie.

Ora Nigella Lawson dovrà difendersi dalle nuove e ancora più infamanti accuse della ex assistente Elisabetta Grillo.