Justin Bieber farebbe uso di droga con allarmante regolarità: è questa la denuncia partita dal noto sito americano di Gossip TMZ che ha scritto a caratteri cubitali in merito all'ormai tanto acclamata dipendenza della pop star canadese.

Ormai le fonti che confermerebbero questo sospetto stanno diventando sempre più numerose. In particolare, Justin Bieber farebbe regolarmente uso di sizzurp: per chi non sapesse cosa sia, spieghiamo che si tratta di semplice sciroppo per la tosse a base di codeina che, mischiato ad una bibita come la Sprite, per esempio, produce morfina nel fegato in una percentuale compresa tra il 5 e il 10 per cento.

La reazione provoca euforia e un generale stato di rilassamento psico fisico: come per tutte le droghe, però, l'assunzione di sizzurp provoca, col passare del tempo, assuefazione e dipendenza.

La diretta conseguenza è che le sensazioni piacevoli durano sempre di meno e che colui che ne fa uso è costretto ad aumentare le dosi per provare lo stesso "primitivo" effetto con evidenti problemi di salute mentale e fisica.

Il problema per Justin Bieber, però, non sarebbe solo lo sizzurp, perché la popstar canadese farebbe uso di altre sostanze come lo Xanax, un ansiolitico che viene assunto contro gli attacchi di panico e ansia: creando anch'esso dipendenza, questo farmaco viene considerato a tutti gli effetti una droga.

Nonostante tutto, l'ambiente vicino all'idolo delle teenagers di tutto il mondo hanno smentito che la popstar faccia uso di cocaina, anche se sono già in molti ad avere consigliato Bieber di rivolgersi, al più presto, ad un centro di disintossicazione e di riabilitazione.

I migliori video del giorno