Non poteva esserci inizio peggiore per 'Giass', nuovo programma di Canale 5, ideato da Antonio Ricci e condotto da Luca e Paolo. La prima puntata andata in onda domenica 16 marzo alle 21:10, ha fatto registrare uno share di appena il 12%, con una media di telespettatori che gravita intorno ai 3 milioni. Ma non finisce qui, perché il popolo del web, soprattutto tramite Twitter, ha chiaramente espresso critiche negative verso la trasmissione.

'Giass' è stato accusato soprattutto di voler ricalcare l'atmosfera del mitico 'Drive In', non riuscendo però a crearne i presupposti, né l'atmosfera comica giusta.

Tutta la trasmissione è apparsa un miscuglio disordinato di diversi generi, dalle parodie agli sketch vecchio stampo, fino alle imitazioni e alle candid camera, che non hanno fatto altro che generare confusione nei telespettatori. Se a ciò aggiungiamo la concorrenza "spietata" di nonno Libero col suo 'Medico in Famiglia 9', di Fabio Fazio con 'Che tempo che fa' e delle partite di calcio, si spiegano facilmente i numeri scarsi che ha fatto registrare il programma della prima serata di Canale 5.

I telespettatori più avvezzi all'utilizzo del web, inoltre, hanno manifestato la loro disapprovazione verso la comicità scontata e un po' superata di Luca e Paolo e dei loro ospiti, che si sono soffermati sui soliti luoghi comuni inerenti l'annosa contrapposizione e rivalità tra Nord e Sud Italia.

Insomma, un esordio flop per 'Giass', che ha perso anche il confronto con la soap opera 'Il Segreto' che di domenica sera riusciva a raggiungere anche il 15% di share sulla rete ammiraglia della Mediaset. Per tutti questi motivi, si comincia a vociferare di un rischio chiusura anticipata per la trasmissione nata da un'idea di Antonio Ricci.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!