In queste ultime ore Gianluca Grignani è finito al centro del Gossip nazionale per alcuni suoi comportamenti considerati sicuramente poco educativi. Il cantante fin dal lontano 1994, quando salì sul palco del Festival di Sanremo cantando "Destinazione Paradiso", ha sempre suscitato alcune perplessità per il suo stile di vita, di sicuro alquanto fuori dagli schemi. Negli ultimi anni però sembrava che il cantautore si fosse finalmente ripreso lasciandosi il burrascoso passato dietro le spalle. Questo fino a tre giorni fa.

Durante la prima tappa del tour tenutosi a Brescia di Omar Pedrini, che lo aveva invitato in qualità di ospite speciale, ha avuto un comportamento a dir poco scandaloso, rovinando tra l'altro il concerto dell'amico.

Appena salito sul palco, Gianluca Grignani ha iniziato il suo show. Visibilmente ubriaco ha prima dimenticato le parole della canzone che stava cantando prendendosela anche con il batterista che gli ha risposto per le rime, poi si è scatenato suonando un tamburello e dulcis in fundo, durante un discorso per presentare il nuovo album di Pedrini, ha dimenticato il nome del disco.

Di certo non ha fatto una bella figura, ma il cantante de "La mia storia tra le dita", l'ha presa con filosofia. Sul suo profilo Facebook, infatti si è scusato per il comportamento che ha avuto durante la serata "Io non volevo fare un torto a nessuno", dice e continua ammettendo che nel backstage si stava facendo un po' di rock and roll, concludendo infine con una battuta sulla sua performance con il tamburello, affermando che era l'unico che andava a tempo.

I migliori video del giorno