Un'altra volta Lino Banfi alias Nonno Libero prende le parti dei figli lasciandogli parte del suo patrimonio. Di opposto parere è invece il famoso cantante Sting che non gli lascerebbe un centesimo in eredità. In questi giorni le dichiarazioni dell'ex frontman dei Police avevano suscitato un polverone tra chi la pensava come lui inneggiandolo a genitore modello al ritmo: 'Basta Bamboccioni'! e quelli che come Lino Banfi, sono acerrimi contrari.

Nonno Libero durante una breve intervista al Messaggero ha voluto fare una ramanzina a Sting assicurandolo che i suoi due figli, un maschio e una femmina, sono tutt'altro che figli di papà.

Anzi ha ricordato gli anni tristi passati con la figlia Rosanna che avrebbe patito anche la fame non potendole garantire tutti giorni la carne nel piatto. Inoltre mettendo il dito nella piaga ha rammentato quando si fece operare alle tonsille solo per avere un posto letto e un piatto caldo, facendogli ancora di più apprezzare il denaro.

Ora che entrambi hanno raggiunto il successo, vedi Rosanna Banfi, l'ostetrica di 'Un Medico in Famiglia', non si sono montati la testa facendo tanta beneficenza ed insegnando a loro volta ai figli il costo del denaro. Secondo l'attore pugliese privare i figli del patrimonio sarebbe folle in quanto sono destinatari naturali dei frutti del nostro lavoro, giustificato solo se dimostrano inequivocabilmente di volerli sperperare. Al momento Sting preferisce tacere trincerandosi dietro le quattro mura, temendo le parole di Nonno Libero: 'Una parola è troppo e due sono poche!'