The Voice of Italy ha la sua vincitrice: suor Cristina Scuccia ha sbaragliato la concorrenza nella finale di giovedì 5 giugno, e non si può certo dire, come malignano i detrattori, che il merito vada all'abito che indossa. Nel corso della gara ha confermato il talento vocale e interpretativo emerso nelle puntate precedenti del talent di Rai 2, guadagnandosi il favore dei telespettatori: un risultato più che soddisfacente, soprattutto considerando le voci notevoli degli altri tre finalisti, con i quali suor Cristina si è dovuta confrontare.

Lo svolgimento della finale di The Voice Dopo un primo giro di esibizioni, inizia per i quattro cantanti la fase degli inediti, brani composti su misura per loro e già scaricabili da iTunes.

Ha aperto le danze Giorgia Pino, del team di Noemi, con Se davvero vuoi, seguita da Tommaso Pini (La perfezione non c'è), pupillo di Raffaella Carrà. La terza finalista a salire sul palco è stata suor Cristina, rappresentante della squadra di J-Ax, che ha interpretato Lungo la riva. L'ultimo a esibirsi è stato Giacomo Voli, con una canzone dal sapore decisamente rock scritta dal suo coach Piero Pelù. Il televoto ha decretato dopo questa fase l'esclusione di Giorgia Pino e i tre superstiti hanno riproposto i brani con i quali si erano presentati sul palco di The Voice durante le Blind Auditions. Una seconda eliminazione ha lasciato in gara solamente suor Cristina e Giacomo Voli, che hanno portato sul palco un cavallo di battaglia a testa. La preferenza dei telespettatori è andata a suor Cristina, come era prevedibile, visto il calore con il quale è stata accolta dai giudici del talent e dal pubblico.

I migliori video del giorno

La vittoria Non si può dire che l'esito della gara giunga inaspettato: il successo della giovane suora, appena venticinquenne, era stato travolgente fin dalle Blind Auditions. Suor Cristina ha attirato l'attenzione internazionale, come dimostra l'impressionante numero di 50 milioni di visualizzazioni (migliaio più, migliaio meno) raggiunto su YouTube dalla sua interpretazione di No One, brano portato al successo da Alicia Keys. La finale di The Voice ha confermato l'affetto del pubblico per la travolgente sorella, attribuendole l'ambito premio di 300mila euro con il 62% dei voti. L'eccentrica richiesta della vincitrice (eccentrica per una cantante, ma non per una suora quale lei è) è stata quella di recitare un Padre Nostro con tutto il pubblico, prima di procedere a un'ultima esibizione (di nuovo l'inedito Lungo la riva). La vittoria di suor Cristina dimostra che il suo "dono" è stato più che gradito dai telespettatori (non solo italiani): le auguriamo di avere in futuro molte occasioni per offrirlo di nuovo, con la spontaneità che la contraddistingue.