Il mito Zanardi, è stato ospite al "Late Show di David Letterman" e con le sue parole e il suo esempio ha emozionato e incantato gli spettatori americani per la sua grande personalità e la sua disarmante umanità con la quale ha affermato che nonostante tutto si sente un privilegiato e che cerca di cambiare ogni giorno da leone con le cento da pecora. Nessun atleta, nessun pilota riesce a farsi amare dal pubblico internazionale come Alex e lo stesso premier Matteo Renzi per gli auguri di compleanno lo ha definito "Un grande italiano, un esempio per tutto il Paese". Zanardi continua ad affermare di non essere un eroe anzi di sentirsi un privilegiato poiché è più dura la vita per chi lavora tanto ma fa fatica a dar da mangiare alla propria famiglia.

Alex Zanardi al Late Show di David Letterman: l'emozionante puntata

Il campione sia sulla pista sia nella sua vita ha raccontato davanti alla celebre tazza di caffè americano il suo incidente automobilistico che nel 2001 che gli ha portato via le gambe, del trionfo delle Olimpiadi di Londra e della sua partecipazione alla gara di triathlon più dura al mondo composta da 4 chilometri nel nuoto, 180 chilometri nel ciclismo e 42 nella maratona dell'Iron World Championship.

Alex ha rivelato di essere molto felice di essere riuscito a portare a termine la gara che per lui era un sogno nel cassetto e ha rivelato che il suo segreto della felicità è l'ottimismo e sapere sempre dove si vuole andare sfidando i propri limiti. Ha concluso affermando che per ottenere successo nella vita ci deve essere una grande passione mentre se nella vita si sceglie di seguire la strada già tracciata da altri non serve nessuna dote: "Basta seguire le tracce e sai che c'è perché già altri hanno aperto la strada e l'hanno raggiunto".

I migliori video del giorno

Il campione ha aggiunto che per raggiungere un obiettivo non si deve avere fretta ma essere felici anche durante il percorso in quanto se non si sente la felicità nel fare quella strada al meglio delle proprie possibilità, non è vera passione ed è meglio allora fare scegliere un'altra strada in quanto non si raggiunge la meta. Zanardi ha affermato che alla soglia dei suoi 50 anni ha ancora tanti sogni e mete da raggiungere. Concludendo: "I risultati che avrai saranno il risultato di quanta passione metterai nella tua vita."