L'appuntamento domenicale di Rai 1 torna in diretta e nella puntata dell'8 marzo non poteva che dedicare le tre ore di diretta alle donne, in studio ce ne saranno tre, e con Paola Perego ripercorreranno le tappe più importanti della loro vita. Lo storico contenitore domenicale, in onda forse per gli ultimi mesi a causa degli ascolti poco brillanti, regalerà oggi ai suoi telespettatori una puntata all'insegna della musica e delle donne. Pare che la Rai abbia deciso, infatti, di non inserire Domenica In nei palinsesti del prossimo anno, non si capisce bene perché, nonostante il programma sia ben condotto da Paola Perego e dal simpatico Pino Insegno, non sia riuscito a decollare negli ascolti, forse la causa sarebbe legata al fatto che negli anni il contenitore ha subito sempre cambiamenti, inventandosi ogni anno nuove formule e cambiando conduttori.

Ospiti Domenica In

L'appuntamento con Domenica In, in onda dopo l'Arena di Massimo Giletti apre le porte ad Anna Tatangelo, reduce dall'ultimo Festival di Sanremo, giudicata la più bella ed elegante della kermesse, la compagna di Gigi D'Alessio racconterà di come, con il brano presentato al Festival, "Libera", si sia finalmente scrollata di dosso tutte le etichette e le critiche che in questi anni l'hanno massacrata. Il Gossip ha scurito diversi momenti della sua vita, e ha reso tortuoso soprattutto l'inizio della sua storia d'amore con Gigi, ma oggi finalmente la cantante di Sora sembra rinata in tutta la sua bellezza. Altra donna in studio sarà Katia Ricciarelli, protagonista della musica lirica internazionale, negli ultimi mesi si è cimentata nella stesura di un libro "Da donna a donna" e proprio nella giornata di oggi lo presenterà al pubblico di Domenica In.

I migliori video del giorno

Presente che un'altra star della musica, Ornella Vanoni, in tour con "Un filo di trucco", si esibirà in studio con alcuni dei suoi successi. A chiudere il parterre tutto al femminile sarà Gabriella Germani, reduce da un invito alla Camera dei Deputati proprio nel giorno della festa della donna, per imitare proprio le donne della politica.