Eccoci ad nuovo appuntamento con le anticipazioni della soap opera spagnola 'Il Segreto' relativamente alle puntate che andranno in onda giovedì 23 e venerdì 24 aprile 2015. Ricordiamo che la telenovela è trasmessa tutti i giorni alle 16:20 da Canale 5

Anticipazioni Il Segreto, puntata di giovedì 23 aprile 2015

In questa puntata vedremo come donna Francisca cercherà in tutti i modi di far peggiorare le condizioni di salute del marito Leon, aprendo volontariamente la finestra della sua stanza. Infatti, al suo risveglio Leon si sentirà molto male. Proprio questo fatto farà capire a Raimundo che donna Francisca è l'artefice di tutto.

La stessa Montenegro ordinerà al servitore Mauricio di organizzare il funerale per il suo caro 'amato' Leon mentre Fernando Mesia scoprirà di non riuscire a prendere possesso dell'eredità di suo padre Olmo. Inoltre, Padre Gonzalo consiglierà ad Aurora di essere più affabile nei confronti dei propri concittadini. Lo stesso sacerdote si rifiuterà di partire per l'Amazzonia mentre Maria cercherà di convincerlo a compiere questo importante passo. Infine, Hipolito e Quintina saranno pronti a sposarsi dopo aver organizzato il loro matrimonio. Purtroppo il tetto della chiesa, dove è prevista la cerimonia, crollerà; i due, così, decideranno di svolgere le proprie nozze all'aperto.

Anticipazioni Il Segreto, puntata di venerdì 24 aprile 2015

L'evento più importante della puntata sarà lo scontro che avverrà tra Aurora Castro e Jacinta.

I migliori video del giorno

Al termine dell'episodio vedremo che, nella pasticceria di Candela, ci sarà un forte diverbio tra le due donne. Proprio Candela cercherà in tutti i modi di calmare gli animi ma, la pasticcera finirà per litigare con la stessa Jacinta. Giungiamo finalmente al matrimonio tra Hipolito e Quintina che si svolgerà all'aperto. Subito dopo, Don Anselmo giungerà al capezzale di Leon per dargli l'estrema unzione. Infine Maria, parlando con donna Francisca, le consiglierà di stare più vicino al proprio marito. La Montenegro si mostrerà, però, piuttosto contrariata.